Soft Machine, il nuovo album 'Hidden Details' esce a settembre: poi due date in Italia

Soft Machine, il nuovo album 'Hidden Details' esce a settembre: poi due date in Italia

Si intitola "Hidden Details" il nuovo album che i Soft Machine pubblicheranno il prossimo 8 settembre: il disco, registrato lo scorso dicembre presso il Temple Studio nel Surrey, Regno Unito, di proprietà dello scomparso Jon Hiseman, rappresenta l'ideale seguito di "Land of Cockayne" del 1981, registrato dai soli John Marshall e Karl Jenkins con il contributo esterno di - tra gli altri - John Taylor, Jack Bruce e Allan Holdsworth. "Hidden Details" ha visto in azione in sala di ripresa John Marshall, al quale si sono aggiunti Roy Babbington al basso, John Etheridge alla chitarra e Theo Travis a flauto, sax e piano. La stessa formazione promuoverà dal vivo il nuovo album per mezzo di un tour mondiale che prenderà il via il prossimo 6 settembre a Oslo, in Norvegia, e che terminerà - dopo essere passato dall'Italia il 13 settembre a Milano e il 14 a Verona - il successivo 8 febbraio sulla Cruise To The Edge, in partenza da Key West, in Florida, con destinazione Cozumel, Messico.

Un tempo guidati dallo scomparso fondatore dei Gong Daevid Allen e Robert Wyatt, i Soft Machine - considerati tra le realtà più importanti sulla scena di Canterbury, fucina del prog rock britannico nella seconda metà degli anni Sessanta - si sono sciolti una prima volta tra il '68 e il '69, per poi riformarsi sempre sotto forma di trio (con i soli Wyatt, Kevin Ayers e Mike Ratledge, tutti facenti parte della formazione originale, già operativi senza Allen dal '67) nel '69: l'abbandono di Wyatt, che nel '71 lasciò il gruppo per concentrarsi sulla carriera solista, iniziata un anno prima con "The End of an Ear", fu seguito da numerosi cambi di line-up, che videro diversi nuclei aggregarsi attorno al tasterista Mike Ratledge, anche lui presente nella formazione originale. Dal 1976 la band opera senza più nessun elemento originale nel proprio organico, sotto la guida del batterista John Marshall, entrato nella band nel 1971 dopo la breve reggenza alla batteria di Phil Howard, chiamato a sostituire Wyatt.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
30 ott
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.