Il rapper 6ix9ine in ospedale: è stato rapito e derubato

Il rapper Tekashi 6ix9ine è stato rapito e derubato questa notte: attualmemte è in ospedale, in convalescenza.

Secondo quanto riporta TMZ,  Daniel Hernandez - questo il suo vero nome - sarebbe stato rapito da tre uomini a volto coperto che lo aspettavano di fronte a casa, mentre tornava da una sessione di registrazione di un video. Sarebbe stato colpito con la pistola, e caricato in macchina in stato di incoscienza. Appena risvegliatosi, ha dovuto aprire la casa ai malviventi che lo minacciavano, ed è stato derubato di gioielli per il valore di 750.000 dollari e  20.000 dollari in contanti. La compagna e la figlia di Tekashi erano in casa ma non hanno riportato ferite.
6ix9ine sarebbe stato quindi portato via nella macchina, riuscendo a liberarsi e saltare fuori, chiamando quindi la polizia

Poche ore fa 6ix9ine ha pubblicato una nuova canzone "FEFE" con Nicki Minaj.

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.