NEWS   |   Italia / 15/06/2018

Liberato al Sónar di Barcellona: i video e le reazioni del pubblico - GUARDA

Liberato al Sónar di Barcellona: i video e le reazioni del pubblico - GUARDA

Il suono di una sirena, l'intro di "Nove maggio" in sottofondo. Tre persone sul palco, tutte e tre incappucciate e con il volto rigorosamente coperto da un fazzoletto. Quella al centro ha urlato al microfono: "Uè, uè, uè". È iniziato così il concerto di Liberato al Sonar di Barcellona. Il rapper partenopeo - la cui identità rimane ancora sconosciuta al pubblico - si è esibito al festival nel pomeriggio di oggi, venerdì 15 giugno: ecco cosa è successo e come è stato accolto Liberato dagli spettatori del Sónar.

Il set di Liberato è durato appena un'ora, dalle 16.30 alle 17.30. Sul palco si sono presentati tre musicisti, proprio come a Napoli e a Milano: in scaletta tutti i singoli pubblicati da Liberato fino ad oggi, da "Nove maggio" a "Je te voglio bene assaje", passando per "Tu t'e scurdat' 'e me", "Gaiola portafortuna", "Me staje appennenn' amò" e "Intostreet".

Liberato ha suonato nella Sónar Hall, una sala al coperto che può contenere fino a 3.000 persone. Sui social alcuni spettatori hanno segnalato che la maggior parte del pubblico era composta da spettatori italiani:


Ma in mezzo al pubblico c'erano anche spettatori spagnoli e di altre nazionalità. Alcuni di questi hanno commentato in diretta social l'esibizione di Liberato, che è stata accolta con particolare entusiasmo. Uno spettatore, ad esempio, ha scritto su Twitter: "Nessuno sa chi sia, ma i suoi video hanno totalizzato milioni di visualizzazioni. Liberato è la cosa migliore successa a Napoli dopo la firma di Maradona". Un altro ha commentato: "Liberato, il Banksy della trap". La giornalista Marta Salicrú, collaboratrice di Time Out Barcellona e Rockdelux, ha invece accostato il nome di Liberato a Jack Ü, il progetto congiunto di Diplo e Skrillex:

Gli organizzatori del Sónar, in un tweet pubblicato sull'account ufficiale del festival, hanno commentato: "Il primo concerto del fenomeno Liberato fuori dall'Italia si è appena concluso nella SonarHall. Il pubblico ha cantato le sue ballate napoletane tra trap, synthpop e elettronica, interpretate da tre musicisti incappucciati che sembravano in realtà una sola persona".

Ecco, di seguito, alcune clip del concerto, pubblicate dagli spettatori sui social:

View this post on Instagram

@satuvr stories 💙 #sonar @liberato1926 #liberato

A post shared by Liberato Music (@liberatomusic) on

View this post on Instagram

9 MAGGIO💙 #sonar @liberato1926 #liberato

A post shared by Liberato Music (@liberatomusic) on

Liberato tornerà ad esibirsi dal vivo il prossimo 6 luglio: suonerà sul palco del VIVA Festival di Locorotondo, in Puglia.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi