Billy Idol firma per la Java (e smette di drogarsi)

Billy Idol firma per la Java (e smette di drogarsi)
La Java Records di Glen Ballard ha accolto a braccia aperte il nuovo corso di Billy Idol. Dopo il mezzo flop di “Cyberpunk”, infatti, l’ex punk-rocker dal caratteristico ghigno era praticamente scomparso dalle scene. Ora il 42enne ex Generation X (prima di loro, un misconosciuto passato nel Bromley Contingent) è tornato, dichiarandosi libero dai problemi di tossicodipendenza che lo affliggevano da anni. Tolta di mezzo la droga, è tornata anche la vecchia amicizia che lo univa al chitarrista Steve Stevens, col quale un tempo formava un riuscito sodalizio. E Ballard, sentito il primo demo di Billy e Steve, li ha fatti firmare all’istante. Altri nomi noti della Java sono solo (per ora) Terence Trent D’Arby e Lisa Marie Presley.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.