NEWS   |   Italia / 08/02/2018

Sanremo 2018, la conferenza stampa di giovedì 8 febbraio

Sanremo 2018, la conferenza stampa di giovedì 8 febbraio

C'è un nodo da sciogliere, al Festival di Sanremo 2018. È quello legato al "caso Meta-Moro". La conferenza stampa di ieri, mercoledì 7 febbraio, si era chiusa con un intervento del direttore di Rai1 Angelo Teodoli, che aveva fatto sapere che la dirigenza si sarebbe riservata di fare ulteriori verifiche: "Dateci il tempo di valutare tutte le cose". L'esibizione dei due cantautori prevista per ieri sera non sembrava a rischio. Poi, nel pomeriggio, un primo comunicato stampa: "Sono sospesi in attesa di ulteriori approfondimenti. Al loro posto si esibirà Renzo Rubino". E subito dopo una precisazione: "Non sospesi ma rinviati a domani".

Ora, per la RAI, è arrivato il momento di sciogliere il nodo. Anche se ad aprire la conferenza stampa di questa mattina, giovedì 8 febbraio, sono i dati d'ascolto della seconda serata (47,7% di share), inevitabilmente tutta l'attenzione dei giornalisti è su Meta-Moro e il loro destino. L'organizzazione legge una nota dell'ufficio legale: "A seguito delle valutazioni tecniche effettuate la RAI ritiene che non si debba escludere dalla gara la canzone interpretata da Ermal Meta e Fabrizio Moro, 'Non mi avete fatto niente', in quanto conforme al requisito di novità previsto dal regolamento del Festival di Sanremo". E ancora: "Gli stralci di 'Silenzio' utilizzati in 'Non mi avete fatto niente' sono inferiori di 1/3 rispetto alla sua durata complessiva. Le due canzoni, pur presentando analogie per una frase musicale, non sono la stessa canzone. La canzone 'Non mi avete fatto niente' è nuova e resta in gara". 

La decisione della RAI fa scoppiare subito una polemica, tra i giornalisti: alcuni applaudono dopo aver appreso che Meta e Moro restano in gara; altri, invece, contestano la scelta dell'organizzazione. Qualcuno fa notare alla RAI di aver fatto una serie di errori nell'affrontare la questione: "Siamo partit da un'idea e ieri in conferenza voi ci avete dato elementi dei quali noi non eravamo a conoscenza. A quel punto, in maniera seria e consapevole, abbiamo deciso di riunirci nuovamente per decidere cosa fare", risponde il capostruttura RAI Claudio Fasulo. Ma la RAI era a conoscenza delle vicende di "Non mi avete fatto niente"? "No, noi non ne eravamo a conoscenza". "Eppure Ermal Meta e Fabrizio Moro dicono di avervi informato", fa notare un giornalista. Fauslo, però, non risponde.

Il "caso Meta-Moro" potrebbe costituire un precedente. La canzone che poi si è "evoluta" in "Non mi avete fatto niente", "SIlenzio", scritta da Andrea Febo (autore, insieme a Meta e Moro di "Non mi avete fatto niente") e cantata da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali, era stata infatti già eseguita pubblicamente dal vivo e filmati dell'esecuzione erano stati pubblicati in rete: "In futuro bisognerà tenere presente molte cose. L'evoluzione tecnologica e i comportamenti sociali, ad esempio. E non è escluso che si faccia. Bisogna adattare il regolamento alle nuove realtà", osserva la RAI.
Il direttore artistico Claudio Baglioni arriva in sala stampa alle 13.20, quando il "caso Meta-Moro" sembra ormai chiuso: "Io continuo a mantenere il mio atteggiamento, che è stato diritto e diretto nell'affrontare questa questione. Ora mi rimetto alle decisioni, che ancora non conosco completamente, ma so che avete deliberato". Baglioni, poi, sollecitato dalle domande della sala stampa, smentisce quanto riportato sui social dai due cantautori, che avevano fatto sapere di aver avvisato l'organizzazione delle vicende della loro canzone: "Non è stata fatta alcuna spefica inziale", commenta il direttore artistico, "il brano ci è arrivato con la stessa modalità di tutti gli altri".

Baglioni legge poi i nomi degli ospiti della terza serata. Quelli musicali: Danilo Rea e Gino Paoli omaggeranno Umberto Bindi e Fabrizio De André; James Taylor canterà l'aria "La donna è mobile" (che il Duca di Mantova intona nel terzo ed ultimo atto del "Rigoletto" di Giuseppe Verdi) e duetterà con Giorgia su "You've got a friend"; infine, i Negramaro, che canteranno il singolo "La prima volta" e poi duetteranno con Baglioni sulle note di una versione riarrangiata di "Poster". Gli ospiti non musicali saranno gli attori Claudio Santamaria e Claudia Pandolfi e Nino Frassica.