Bruce Dickinson (Iron Maiden) definisce l'heavy metal

Bruce Dickinson (Iron Maiden) definisce l'heavy metal

In una recente intervista è stata chiesta a Bruce Dickinson una definizione di Heavy Metal. Così ha risposto il frontman degli Iron Maiden:

“Non ne ho una. Ci ho rinunciato. È definito più dalle altre persone di quanto non sia definito da me. Perché quando ho iniziato ad ascoltare la musica, non c'era nulla di simile all’heavy metal. E’ un termine coniato da un giornalista e credo che fosse in un romanzo di William Burroughs, ma questo è un dettaglio.”

Continua:

“Il metal nasce da un qualcosa che era chiamato heavy rock. L’heavy rock non era che una propaggine del blues rock. Led Zeppelin, Deep Purple, i Free, band del genere. Loro non erano heavy metal, ma erano nell’orbita del metal. Nel mondo della musica si tende a polarizzare. Divenne una nicchia, tutti stavano nei loro piccoli silos. Noi siamo riusciti a sopravvivere e non solo, ma a prosperare, in un certo senso, al di fuori del sistema. Così la gente ci chiamava heavy metal e noi diciamo, ok, va bene, siamo heavy metal.”

A proposito degli Iron Maiden Dickinson dice:

“Noi non facciamo parte del culto della celebrità. Se abbiamo una certa notorietà è perché abbiamo combinato qualcosa, non perché abbiamo fatto una chirurgia plastica o cose di quel tipo, essere famosi per essere famosi. Facciamo quello che diciamo e lo facciamo con integrità. Facciamo un sacco di tour. Ne facciamo per tre mesi all’anno, sono molto intensi e spero che siano dei buoni spettacoli. Interagiamo il più possibile con il nostro pubblico, che sta aumentando. Tempo fa, negli anni ottanta, facevamo un concerto nell’area di New York, forse due. Ora ne facciamo quattro, li abbiamo raddoppiati. Siamo una band globale. La nostra nicchia è cresciuta. Mi piace dire che i nostri fan sono come il compensato, aggiungiamo un laminato ogni generazione e tutti si attaccano a vicenda.”

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.