Comunicato Stampa: Black Strobe DJ Set ai Magazzini Generali

Comunicato Stampa: Black Strobe DJ Set ai Magazzini Generali
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

BLACK STROBE
Live dj set
Venerdi 14 gennaio 2005 ore 23*

Il Venerdì dei Magazzini Generali riapre le porte alla seconda parte della stagione dopo il festoso Capodanno con un grande duo i Black Strobe.
Torna Jetlag, con uno dei nomi più caldi dell'attuale panorama dance mondiale, il duo Black Strobe. Entrambi parigini, Arnaud Rebotini ed Ivan Smagghe, iniziano a collaborare nel 1996, producendo il seminale brano “Paris Acid City” sull'etichetta SourceLab: lontani dagli echi della moda ed in tempi non sospetti, si ispirano agli anni ottanta dei Cabaret Voltaire, “My Bloody Valentine” e “The Swans”, per un suono disco molto elettronico, dark, ricco di umori analogici e in contrasto con la scena house francese del periodo. Commessi del famoso negozio di dischi “Rough Trade” di Parigi, i due si concentrano per alcuni anni sui propri progetti solisti. Smagghe si dedica interamente alla radio, trasmettendo su Radio Nova, e diventando in poco tempo uno dei piu' ricercati selezionatori, tanto che con il suo programma "Test", impone una nuova visione della musica elettronica dance underground, in bilico tra il glamour fashion ed una propria integrità musicale. Ivan diventa il dj resident della serata "Kill The DJ" a “Le Pulp” di Parigi, ed incomincia a produrre compilation mixate su cui crea un grande hype: se la prima e' omonima e dedicata alla sua nota serata, successivamente escono "Death Disco" per la belga “Eskimo Records” e la recente "Suck My Deck" per l'inglese “Bugged Out”. La sua fama di dj arriva cosi' ad espandersi , tanto da ricevere l'encomio di migliore dj del pianeta dalla rivista inglese Jockey Slut, notoriamente non troppo tenera con gli artisti stranieri. Rebotini, invece, essendo tanto appassionato di computer e di tecnologia quanto di sonorita' metal gotiche, passa la seconda meta' degli anni novanta dedicandosi al lato piu' noise dell'elettronica, producendo techno con una bassline 303 ed un campionatore. Sotto il nome Zend Avesta realizza l'album "Organique", una sorta di progetto in bilico tra il pop e la sperimentazione, creando anche remix per dj Cam, e brani esclusivi per colonne sonore. Nel 2000 Rebotini e Smagghe si ritrovano per produrre una traccia come Black Strobe, ed il risultato "Innerstrings", arriva alle orecchie di Trevor Jackson (Playgroup), che li accoglie nella neonata “Output Records”. Nel 2002 esce "Me and Madonna", ed il successo e' immediato, tanto che al duo arrivano richieste di remix da ogni dove: da Royksopp a The Rapture, da Tiefschwarz allo stesso Playgroup, senza dimenticare i successivi Martini Bros, Sir Drew, Justin Robertson, Lfo, Alter Ego e Alexkid... Il lavoro seguente "Chemical Sweet Girl" sempre per la Output, e' un altro passo verso lo star system, come del resto la loro ultima partecipazione in veste di remixatori all'album dei Depeche Mode. Ad aprire la serata il nostro dj resident Lele Sacchi.

*ingresso libero con consumazione obbligatoria 18 €

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.