John Carpenter, un'antologia delle sue colonne sonore rivisitate. ASCOLTA

John Carpenter, un'antologia delle sue colonne sonore rivisitate. ASCOLTA

John Carpenter, il celebre regista (e musicista), rivisita e ripropone i temi conduttori delle colonne sonore dei suoi film più famosi in un nuovo album, intitolato "Anthology: Movie Themes 1974-1998", che uscirà il 20 ottobre.
Il disco conterrà 13 ri-registrazioni di brani già pubblicati, fra i quali i leit motiv di film come "Dark Star" (il suo film di debutto, 1974), "Halloween - La notte delle streghe" (1978), "Fog - The fog" (1980) e "They live - Essi vivono" (1988), oltre che un brano scritto da Ennio Morricone per il film "The Thing - La Cosa" (1982)
E' stata già resa disponibile la nuova versione del tema del film del 1994 "In the mouth of madness - Il seme della follia".
John Carpenter:
"Ci ho lavorato con Jim Lang. E' ispirato a 'Enter Sandman' dei Metallica. Nella versione originale la chitarra la suonava il mio amico Dave Davies, in questa, vent'anni dopo, la suona suo figlio Daniel".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.