Comunicato Stampa: Arnoldo Foà e Lella Costa a 'ParmaJazz Frontiere'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


ARNOLDO FOÀ E LELLA COSTA in
“SHAHRAZÀD, RACCONTI DALLE MILLE E UNA NOTTE”

DOMENICA 19 DICEMBRE A PARMA
NELL’AMBITO DEL FESTIVAL PARMAJAZZ FRONTIERE

Il Festival ParmaJazz Frontiere termina domenica 19 dicembre con un progetto originale all’Auditorium Paganini di Parma: “SHAHRAZÀD, RACCONTI DALLE MILLE E UNA NOTTE”. Questo particolare lavoro, nato da un’idea di Vincenzo Sicchio e Paolo Damiani, è una coproduzione tra ParmaJazz Frontiere e il festival di Roccella Jonica “Rumori Mediterranei”.
Si tratta di un nuovo spettacolo di Roberto Bonati con la ParmaFrontiere Orchestra intorno alla Schéhérazade di Rimskji-Korsakov unito alla lettura di un’antologia da “Le mille e una notte”
con la partecipazione di Lella Costa nel ruolo di Shahrazàd e Arnoldo Foà come voce narrante.

Lo spettacolo, che sarò allestito per la prima volta per Parmajazz Frontiere, sarà registrato e pubblicato dall’etichetta Full Color Sound, e sarà poi presentato a Roccella

Jonica nell’agosto 2005.

Il percorso musicale parte dalla musica di Rimskji Korsakov che, attraverso un lavoro di variazione e di mascheramento, è il seme - nascosto o dichiarato - della composizione all’interno della quale sono intarsiati i frutti di una lunga ricerca sulle musiche della tradizione irachena.
La ParmaFrontiere Orchestra è un ensemble flessibile e multiforme che raccoglie al suo interno alcuni dei muscisti più creativi della scena contemporanea, provenienti dai più svariati percorsi, interpreti e compositori del calibro di Stefano Battaglia, Mario Arcari, Riccardo Luppi, Fulvio Maras, Michael Gassmann, per citarne solo alcuni. Fin dalla sua creazione si è caratterizzata per la progettualità e la peculiare cifra stilistica innovativa, e per una continua e originale ricerca nel linguaggio musicale. “SHAHRAZÀD, RACCONTI DALLE MILLE E UNA NOTTE” è una produzione originale che unisce insieme parole e musica in un magico incontro. Lo spettacolo diventerà nei prossimi mesi un audiolibro, un cd dove un attore racconta una storia, tra musiche scritte ed interpretate ad hoc.

Gli attori che affiancano i musicisti in questo progetto hanno alle spalle un’intensa e importante attività teatrale: Lella Costa debutta nel 1987 e contemporaneamente inizia la sua attività di autrice. Oggi alterna l’impegno teatrale con rare, ma raffinate apparizioni televisive, indovinate trasmissioni radiofoniche e un costante impegno civile a favore soprattutto di Emergency. Arnoldo Foà ha portato sulle scene autori classici e contemporanei con interpretazioni incisive e memorabili, è stato diretto da registi quali Visconti e Strelher, ha interpretato più di 100 films e la sua voce lggendaria lo ha portato a diventare uno dei più famosi doppiatori italiani.
Un progetto su Baghdad oggi vuole essere proprio una possibilità di speranza per una città da troppo tempo devastata. Vuole ricordare che la città tra i due fiumi è stata un centro di sapere e di cultura agli albori della civiltà. E vuole, attraverso la conoscenza di questa cultura, lanciare un sguardo verso il futuro. La serata prevede, a questo proposito, la presenza del gruppo di Emergency di Parma, per non dimenticare quello che anche oggi sta succedendo a Bagdad e per diffondere lo spirito di un costante impegno umanitario e civile.

”Shahrazad resta in vita raccontando storie e racconta storie perché non le sia tagliata la testa. Racconta storie fantastiche vivendo la paura, nella magica notte illuminata dalla luna, aspettando ansiosa la luce del mattino. E racconta storie incompiute Shahrazad, storie che sfumano una nell¹altra, che si trasformano una nell¹altra. Non finire la storia, lasciare il racconto incompiuto rappresenta l¹unica possibilità di salvarsi. Il narrare, l¹esercizio del racconto, del fare artistico diventa così l¹unica possibilità di salvare la vita. E non solo la vita di Sharazad, ma la vita dell¹umanità, il senso stesso della vita” (R. Bonati)

Ingresso: 12,00 euro intero, 8,00 euro ridotto. Inizio spettacolo ore:21.00.
Per informazioni al pubblico: ParmaFrontiere, tel 0521 200688/ info@parmafrontiere.it
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.