Heavy metal pub – tapas: Suicidal Tendencies

Heavy metal pub – tapas: Suicidal Tendencies

Una bella bevuta con Mike Muir & soci all’Heavy metal pub… e occhio: bandanna ben calato in testa e camicia a scacchi sono di rigore. I colori sono quelli della loro gang – il blu e il bianco – e la musica è un hardcore punk metallizzato con influenze funk e alternative. In pratica una miscela che solo loro sanno dominare e dosare al meglio. Stuzzichiamoci l’appetito e la sete di metal con un po’ di perle di saggezza targate Muir… cyco for life!

I SUICIDAL TENDENCIES SONO PROTAGONISTI DI METAL FOR THE MASSES: SCOPRI IL CATALOGO SONY MUSIC CENTURY MEDIA A PREZZO SPECIALE

I Suicidal esistono da tanti anni. Non cerchiamo di spiegare a nessuno cosa pensare, tentiamo solo di assicurarci che le persone pensino.

Quando abbiamo iniziato, eravamo nella nicchia di un sottogenere del punk e il punk non vendeva all’epoca. Ma non abbiamo mai fatto dischi per vendere; abbiamo sempre fatto solo la musica che ci piaceva. Una volta abbiamo fatto ascoltare la nostra musica a un amico e lui ci ha detto: “Sapete? Non piacerà a nessuno. Questa non è musica. Dovreste sentire la radio”. Ma a me faceva schifo quello che passava in radio, quindi perché avrei dovuto fare quella roba? Farò le mie cose.

La parola “suicidal” è solo un sinonimo che indica l’essere sempre pronti a cogliere l’occasione. Per noi significa questo, che è un’accezione diversa da quella comune: arriva dal tempo in cui eravamo ragazzini e facevamo skate. Se vedevamo una pozzanghera o un passaggio difficile da fare e qualcuno ci diceva “Dai! Fallo!”, c’era sempre qualcun altro che obiettava “Non puoi farcela, è una roba suicida!”. E noi ci buttavamo dicendo “fanculo!. E lo facevamo.

Il punk dovrebbe essere per individui che pensano con la propria testa. Se a uno piace l’hardcore o il metal. Non dovrebbe essere un problema. Ma anche la disco – a me non piace, ma perché dovrei odiare qualcuno se gli piace? Io non sono un vero punk, sono me stesso e facciamo questa musica perché ci piace. Non ho intenzione di stare a preoccuparmi di cose tipo: “Piaceremo ancora o dovremmo forse cambiare stile e fare le cose più punk?”. Quando abbiamo iniziato non piacevamo a nessuno. Dicevano: “Cavolo sono strani. Non abbiamo mai visto nessuno con quell’aspetto”. Nessuno veniva a vederci dal vivo. Ci dicevano che eravamo metallari. Ma noi non volevamo essere hardcore – volevamo solo essere i Suicidal Tendencies.

Una volta mi definivo un punk, prima che tutto cambiasse radicalmente. Non voglio parlare male del punk, ma una volta era diverso. Non c’era così tanta gente che ti diceva come essere e cosa fare… ma io faccio sempre ciò che voglio. Sembra rozzo, qualcuno potrebbe dirmi “Ma perché ti comporti così”. È solo che non mi va di sprecare energie per preoccuparmi di piacere. Se a qualcuno piace la mia musica, bene, altrimenti chi se ne importa…

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.