NEWS   |   Cinema / 27/03/2017

Addio ad Alessandro Alessandroni, l'inconfondibile fischio del western italiano che affascinò Danger Mouse

Addio ad Alessandro Alessandroni, l'inconfondibile fischio del western italiano che affascinò Danger Mouse

E' morto ieri all'età di 92 anni Alessandro Alessandroni, compositore, autore e polistrumentista noto al grande pubblico per essere stato l'esecutore di fischi che hanno reso immortali le colonne sonore scritte da Ennio Morricone per i capolavori spaghetti western di Sergio Leone "Per un pugno di dollari", "Per qualche dollaro in più" e "Il buono, il brutto, il cattivo".

Dapprima autodidatta poi diplomatosi al conservatorio di Roma, Alessandroni iniziò a lavorare presso la casa di produzione cinamatografica Fonolux, dove incontrò Nino Rota: accando al suo lavoro per il grande schermo, l'artista fu anche titolare di una carriera solista che ebbe il suo culmine nel 1967 con il 45 giri (registrato coi Cantori Moderni) "Ero l'attendente del kaiser".

Collaboratore di Piero Umiliani - al quale prestò la voce per la celeberrima "Mah-nà mah-nà", originariamente inserita nel mondo movie "Svezia, inferno e paradiso" diretto da Luigi Scattini e registrata coi Marc 4 - Alessandroni fu molto apprezzato dalle giovani generazioni, collaborando in tempi recenti con Baustelle (nel 2008, per "Spaghetti western", brano dell'album "Amen") e, un anno dopo, Guano Padano (per la canzone "Bull Buster").

Tra le recente collaborazioni internazionali di Alessandroni è da segnalare quella - molto prestigiosa, compiuta sempre insieme ai Cantori Moderni - con il produttore Danger Mouse per "Rome", album co-firmato con il compositore nostro connazionale Daniele Luppi che vanta, tra gli ospiti, anche Jack White e Norah Jones.

L'artista, che da anni viveva tra l'Italia e la Namibia, dove è scomparso, aveva preso parte anche alle session di registrazione di "Quando sarò vecchio", brano di Jovanotti inserito nell'album "Ora" del 2011.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi