NEWS   |   Pop/Rock / 26/02/2017

Quella volta che Keith Moon si è messo nudo davanti a Bianca Jagger

Quella volta che Keith Moon si è messo nudo davanti a Bianca Jagger

Bianca Jagger aveva tutto e di più. Persino Mick Jagger, uno che poteva avere qualsiasi donna, capì, la prima volta che la vide, che doveva essere sua. Aveva le guance scavate, il sorriso insolente e lo sguardo di chi non si sarebbe piegata nemmeno davanti al Diavolo o a chi per il Diavolo aveva molta simpatia. Il suo volto sembrava scolpito dalla luce e dalla storia millenaria delle civiltà precolombiane. Era fuggita dal Nicaragua che era appena un’adolescente. Il futuro per lei aveva i contorni di Parigi e i movimenti della Senna.
Quando sposa Jagger, il 12 maggio 1971, nel municipio di St. Tropez, è incinta di quattro mesi ed è bella da far paura. Indossa una giacca a un solo bottone, sulla pelle nuda. Il suo seno fa girare la testa a tutti gli invitati, tra cui settantacinque rockstar come Paul McCartney, Ringo Starr, Eric Clapton e Keith Moon. È proprio Keith Moon il più esagitato. Non riesce a staccare gli occhi da lei. E per questo decide di festeggiare il matrimonio a modo suo.
Si arrampica sul muro che dà sulla stanza da letto di Bianca e Mick. Bianca dorme, è andata a letto presto perché affaticata dalla gravidanza. Mick, manco a dirlo, è di sotto a festeggiare. Quando Bianca si sveglia, apre gli occhi e li richiude subito. Non crede a ciò che vede.
Fuori dalla finestra c’è Keith Moon completamente nudo, a parte un paio di mutande da donna che indossa come copricapo e un paio di occhiali giocattolo con le orbite di plastica che escono e ballonzolano avanti e indietro.
Keith Moon nudo fuori dalla finestra di Bianca Jagger la notte del matrimonio con Mick. Che scena!

Questo aneddoto è estratto dal libro "Rock bazar - volume secondo" di Massimo Cotto, edito da Vololibero Edizioni (344 pagine, 15,30 euro)

Scheda artista Tour&Concerti
Testi