Sanremo 2017, Leonardo Lamacchia al Festival tra le Nuove Proposte con 'Ciò che resta': 'Un consiglio che do a me stesso' - VIDEOINTERVISTA

Sanremo 2017, Leonardo Lamacchia al Festival tra le Nuove Proposte con 'Ciò che resta': 'Un consiglio che do a me stesso' - VIDEOINTERVISTA

Leonardo Lamacchia partecipa al Festival di Sanremo 2017, in gara tra le Nuove Proposte, con "Ciò che resta": "È un pezzo che ho scritto insieme ad altri due autori, Gianni Pollex e Mauro Lusini, e che parte come un consiglio che do a me stesso nel momento in cui sto vivendo una situazione", dice a proposito della canzone il cantautore, "l'importante è andare avanti portandosi dietro un bagaglio fatto da tutte le esperienze passate. Ricordare il passato ed esserne felice".



"È la mia prima grossa esperienza", racconta Lamacchia a proposito della sua partecipazione al Festival, "vorrei conoscere i big, sperando di captare i loro segreti. E spero di crescere". Nei negozi dal 10 febbraio il nuovo album del cantautore, dal titolo eponimo.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.