Giovanni Lindo Ferretti su X Factor e Manuel Agnelli: “Almeno per un po’ di tempo si prenderà un po’ di soldi”.

Giovanni Lindo Ferretti su X Factor e Manuel Agnelli: “Almeno per un po’ di tempo si prenderà un po’ di soldi”.

Le opinoni di Giovanni Lindo Ferretti fanno sempre discutere. Da quando è uscito dal mondo della musica - almeno parzialmente, perché continua comunque a fare concerti e spettacoli, seppure con ritmi e in una dimensione tutta sua - l’ex cantante di CCCP/CSI e PGR periodicamente viene intervistato su vari temi. Dopo le sue varie esternazioni sulla politica (rimangono note le sue esternazioni a favore della Lega Nord o il suo supporto a Giorgia Meloni), Ferretti è tornato a parlare di musica, e più precisamente di X Factor.

E’ stato intervistato al proposito dal mensile Vita, una decina di giorni fa, ma l’articolo è tornato a circolare in queste ore sui social network, dopo essere stato rilanciato dal suo ex compagno di avventura Gianni Maroccolo, che ha commentato “è esattamente ciò che penso anche io". Ferretti esordisce dicendo di “non avere nulla di intelligente da dire”. Poi commenta la presenza in giuria del cantante degli Afterhours:

Almeno Manuel Agnelli per un po’ di tempo si prenderà un po’ di soldi. Più tu sei estraneo a quel mondo più diventi significativo per quell’ambiente nella misura in cui sei disposto ad entrarci

La partecipazione di Agnelli è stata ampiamente dibattuta, e continua ad esserlo pure adesso che le prime puntate sono andate in onda e le reazioni alla sua presenza sono state ampiamente positive, pressoché in maniera unanime - e come sapete se ci seguite, anche noi di Rockol siamo convinti che Agnelli sia un ottimo giudice. Quando lo avevamo intervistato, su X Factor ci aveva risposto così:

Secondo me è meglio esserci, nei posti, che non esserci. Vado a occupare un posto, con la speranza di portare  una visione diversa, fatta di urgenza: non il suonare per avere successo, ma il suonare perché è una necessità. (…) E poi: quel tipo di visibilità è potere. E io so cosa ci voglio fare - che è quello che ho sempre fatto fino ad adesso, per esempio quando siamo andati a Sanremo. X Factor, per me è una risorsa, o almeno la considero tale.

Più articolata invece la posizione di Ferretti su X Factor, basata sulla distinzione tra musica artigianale e musica mediatica:

Il talent show è una figata da un punto di vista della comunicazione e dei media. Era qualcosa che per forza avrebbero dovuto inventare perché comunque la musica è uno dei grandi consumi della modernità (…) è un mondo che esiste e ha una sua dignità, parallelo a centomila altri mondi. Certo non ha nulla a che fare con la musica così come chi è vissuto negli anni ’60, ’70 e ‘80 la immaginava. Gente che era disposta a riconoscere alla musica molti più pregi di quanti effettivamente ne abbia. Un’epoca in cui si immaginava la musica molto meglio. Ma quel mondo non esiste più.

E ancora:

Quando il mondo non era consumista la musica era presente allo stesso modo ma non sotto forma di consumo. La gente cantava sempre, a lavoro, in campagna. Tutto è stato demandato alla riproduzione, oggi nessuno canta più. Così la musica è diventata una parte importantissima dell’economia. Economia che ha sempre bisogno di rinnovarsi e trova sempre modi migliori per veicolare i prodotti. Il Talent è questo veicolo migliore (…)
Chi esce dai talent non va ad occupare il mondo della musica. Occupa un piano del mondo della musica, quello della musica mediatica.

Ecco il video dell'intervista:

Caricamento video in corso Link

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.