Barack Obama invita Kendrick Lamar alla Casa Bianca per il 4 luglio

Barack Obama invita Kendrick Lamar alla Casa Bianca per il 4 luglio

Sono come due vecchi amici, ormai.

Il presidente U.S.A. Barack Obama lo scorso dicembre aveva dichiarato "How much a dollar cost" di Kendrick Lamar la sua canzone preferita del 2015. E così Lamar, un mese dopo, aveva fatto visita al suo illustre fan, approfittandone per promuovere il programma "Pay It Forward", a favore del mentoring dei giovani meno abbienti. La scena sta per ripetersi, ma il rapper non incontrerà più il presidente nell'Ufficio Ovale, bensì nei giardini della Casa Bianca, dove il prossimo lunedì 4 luglio, festa dell'Indipendenza americana, è in programma il caratteristico barbecue con fuochi di artificio.

Accannto a Lamar si esibirà anche Janelle Monae, a sua volta artista di ritorno a Washington per avere in passato inciso un brano per la First Lady Michelle Obama, "Let girls learn", registrato per promuoverne il programma omonimo.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.