Da riscoprire: la storia di “Binaural” dei Pearl Jam

Da riscoprire: la storia di “Binaural” dei Pearl Jam

Una band irrequieta, mai sazia, in continuo cambiamento pur rimanendo fedele alla propria storia e ai propri fan: i Pearl Jam di “Binaural” sono in una delle fasi più turbolente e creative della loro carriera.

Nel 1998 il gruppo ha terminato il tour di “Yield”, il primo “completo” dopo 5 anni e dopo la “pace armata” con TicketMaster, il distributore di biglietti a cui avevano fatto causa, perdendola, tempo prima. I Pearl jam si prendono un anno di pausa e tornano in studio alla fine del ’99.

GUARDA LA PAGINA DEDICATA AI PEARL JAM E PRE-ASCOLTA GLI ALBUM CHE PREFERISCI

Il primo cambiamento è nella formazione: Matt Cameron, batterista dei Soundgarden, è di fatto ora membro stabile del gruppo: era entrato nel tour in corsa, sostituendo Jack Irons. Rimarrà nella band negli anni a venire, e diventerà una delle forze creative della band: quando i Soundgarden si riformeranno nel 2012, tornerà a suonare anche con loro. Ma nel 2014, quando entrambi le band andranno in tour in contemporanea, Cameron sceglierà i Pearl Jam e i Soundgarden si vedranno costretti a trovare un sostituto temporaneo.

La seconda scelta è quella di cambiare produttore: via Brendan O’Brien (che dopo “Ten” aveva lavorato a tutti i dischi del gruppo), in studio viene chiamato Tchad Blake, scelto proprio per le sue tecniche di registrazione “spaziali” sul suono, che daranno il titolo all’album: “Binaural”, appunto. La lavorazione del disco è parecchio complicata...

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE DI "BINAURAL" SUL SITO DI LEGACY

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.