Metal Tales: Lacuna Coil

Metal Tales: Lacuna Coil

Lacuna Coil, da Milano ai palchi internazionali e più blasonati della scena metal mondiale: un caso praticamente unico, per il Belpaese, ma anche la dimostrazione che il metal italiano c’è e ha tutti i numeri. Ecco come le due voci della band – Cristina scabbia e Andrea Ferro – si raccontano e ci raccontano la parabola del gruppo.

I LACUNA COIL SONO PROTAGONISTI DI METAL FOR THE MASSES: SCOPRI IL CATALOGO SONY MUSIC CENTURY MEDIA A PREZZO SPECIALE

- Ci piace da sempre mantenere un equilibrio fra melodia, riferimenti alle nostre radici musicali e nuove influenze. Inserire elementi più aggressivi, ma anche più melodici, tristi, malinconici... ci piace davvero mescolare le cose.
[Cristina Scabbia]

- La cosa che mi sorprende è che tutti si lamentino di come le donne siano oggettificate sessualmente e vengano ritratte in pose sexy e provocanti. Sembra che a tutti sfugga che anche i maschi fanno da sempre le stesse cose, dai Motley Crue alle generazioni più recenti di band che mostrano gli addominali, si riempiono di tatuaggi e si fanno le foto a torso nudo. È la stessa roba. Le ragazze guardano i ragazzi attraenti. I ragazzi guardano le donne. Ma non vorrei mai essere un uomo. Come donna io accetto la mia parte più sensuale.
[Cristina Scabbia]

- Non vogliamo vivere in un mondo di finte illusioni. Vogliamo accettare la vita anche se a volte ha lati molto oscuri. Non sempre è facile, ma noi andremo avanti e seguiremo i nostri sogni a ogni costo.
[Andrea Ferro]

- Non penso esista una ricetta per il successo. Devi solo fare quello che vuoi con passione e la gente ti capirà perché sarà evidente l’onestà che metti in ciò che fai. Quindi davvero non so. Ci penso ogni giorno e mi sento molto fortunata. Veniamo dall’Italia, un Paese che non è esattamente rock o metal. Non siano inglesi o americani, ma qualcuno ha creduto in noi e ha fatto in modo che potessimo fare ciò che volevamo. Ora è il nostro mestiere e lo è da anni.
[Cristina Scabbia]

- Non ci saremmo mai aspettati, quando iniziammo a Milano, di diventare una band internazionale, che suona in grandi festival e fa tour in giro per il mondo. Non ce l oaspettavamo anche perché non c’erano precedenti nella storia del metal italiano in questo senso. Ma noi abbiamo creduto nel nostro sogno. Abbiamo avuto fortuna, poi sfortuna, abbiamo fatto errori, siamo stati entusiasti, ci siamo trovati col morale a terra... è successo di tutto nella nostra carriera e siamo ancora qui, facciamo ancora queste cose.
[Andrea Ferro]

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.