Francesco Guccini, a 50 anni da "Auschwitz" si reca per la prima volta nel campo di concentramento polacco

Francesco Guccini, a 50 anni da "Auschwitz" si reca per la prima volta nel campo di concentramento polacco

A cinquanta anni dalla pubblicazione di “Auschwitz (la canzone del bambino nel vento)” – canzone scritta da Francesco Guccini nel 1966 (anche se venne accreditata a Lunero-Vandelli perché Guccini non era iscritto alla SIAE) – il cantautore di Pavana si recherà per la prima volta a fare visita al campo di concentramento polacco.

Francesco Guccini ci andrà in treno insieme all’arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi e alla 2°B della scuola media "Salvo d'Acquisto" di Gaggio Montano (Bo). Il viaggio prenderà il via il 10 marzo dal binario 21 della Stazione Centrale di Milano sul "Treno per la Memoria". L'11 marzo Guccini e monsignor Zuppi insieme agli alunni della scuola media visiteranno i campi di Auschwitz e Birkenau.

Il viaggio sarà raccontato in un film documentario ideato e diretto da Francesco Conversano e Nene Grignaffini.

”Auschwitz” venne pubblicata nel 1966 dalla Equipe 84 come lato B del 45 giri che aveva come lato A “Bang bang”, cover dell’omonima canzone interpretata da Cher scritta dall’allora di lei marito Sonny Bono.
Francesco Guccini inserì il brano nel suo album d’esordio “Folkbeat n.1” pubblicato nel marzo 1967.

Caricamento video in corso Link


Caricamento video in corso Link

 

Dall'archivio di Rockol - La storia di "Radici" di Francesco Guccini
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.