Peter Hook, causa milionaria ai New Order: 'Rapinato da malfattori'

Peter Hook, causa milionaria ai New Order: 'Rapinato da malfattori'

E' finita nel peggiore dei modi - cioè in tribunale - la battaglia che da anni, ormai, vede l'ex bassista dei New Order contrapposto alla band nata dalle ceneri dei Joy Division: come riferisce l'edizione l'edizione online del New Musical Express, Peter Hook ha citato in giudizio gli ex compagni di gruppo per ottenere un risarcimento pari a "diversi milioni di sterline": nello specifico, Hook sostiene di essere stato "rapinato" di un importo pari a 2,3 milioni di sterline, importo al quale dovrebbe aggiungersi anche il mancato incasso dei diritti maturati nel periodo - iniziato nel 2007 - passato dallo stesso bassista fuori dalla band.


L'avvocato del bassista, Mark Wyeth, ha dichiarato:


"E' stato come se George Harrison e Ringo Starr si fossero trovati a casa di Ringo, un venerdì sera, per cercare di estromettere Paul McCartney dalla sua quota nei Beatles. Come se non bastasse, senza dire niente a Yoko Ono (...). La causa non riguarda la direzione musicale o i conflitti di personalità, ma come dei malfattori abbiano preso il controllo di una società strappandola al legittimo proprietario (...). Il mio cliente chiede il ripristino della proprietà della sua società, società che ha guidato per oltre vent'anni"

 

Sull'altro versante, David Casement, avvocato dei New Order, ha negato ogni addebito, accusando anzi Hook di usare questa causa come un grimaldello per estorcere agli ex compagni il reintegro nel gruppo.


In ogni caso, ad ambo le parti è stata consigliata cautela da David Cooke, giudice al quale è stato affidato il dibattimento:


"Raccomando fortemente alle parti di risolvere il conflitto in sede extragiudiziale, magari con un accordo commerciale, al fine di non incorrere nelle spese che questo processo genererà"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.