Neil Young lascia Spotify: "La qualità del suono è troppo bassa"

Neil Young lascia Spotify: "La qualità del suono è troppo bassa"

Neil Young lascia Spotify e compagnia: la qualità del servizio streaming è intollerabilmente bassa per la rockstar canadese. La piattaforma svedese, ed i servizi di streaming in generale sono stati duramente criticata da molti artisti a causa delle magre royalties loro corrisposte, ma l’abbandono di Neil Young non è dovuto a questioni legali bensì a causa della scarsa qualità del suono.

In un post pubblicato sul suo profilo Facebook il cantautore ha detto: “La mia musica non può essere così svalutata dalla peggiore qualità della storia della radiodiffusione o di qualsiasi altra forma di distribuzione.

Non è la cosa giusta per la mia musica e per i miei fans”.

La migliore qualità del suono è una battaglia che Young sta portando avanti da tempo: negli anni '90 si rifiutò di ripubblicare in CD alcuni album storici, ritenendo troppo bassa la resa sonora del dischetto. Recentemente il bersaglio è diventata la musica digitale, con lo sviluppo della tecnologia audio del lettore ad alta fedeltà Pono (il cui store, peraltro vende musica in parte alla stessa qualità di Tidal o della versione alta fedeltà di Deezer, "Elite", che propongono musica a qualità pari di un CD).

”Questa decisione non è presa per una questione di soldi sebbene ce ne sarebbe da dire anche di quello” dice Young. La dura presa di posizione di questo gigante della musica è un altro colpo assestato ai servizi di streaming come Spotify duramente attaccati dagli artisti per gli scarsi proventi che generano nelle loro tasche.

Invero Neil Young non ha chiuso del tutto la porta allo streaming…”Quando tornerà la qualità darò un occhio. Mai dire mai”.

Allo stato attuale, peraltro, il catalogo di Neil Young è ancora disponibile ed ascoltabile sia su Spotify, che su Deezer che su Apple Music.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.