Baglioni e Morandi, il varo del progetto Capitani coraggiosi: 'Si parte, benvenuti a bordo' - VIDEOINTERVISTA

Baglioni e Morandi, il varo del progetto Capitani coraggiosi: 'Si parte, benvenuti a bordo' - VIDEOINTERVISTA

Il viaggio è ufficialmente cominciato: la nave sulla quale, nei prossimi mesi, viaggeranno Claudio Baglioni e Gianni Morandi è stata varata. Il progetto "Capitani coraggisi" ha ufficialmente inizio: "Non sappiamo dove ci portera questo viaggio insieme. È un continuo work in progress e tutto è in fase di definizione", dicono i due. In realtà una meta c'è ed è rappresentata dai dieci concerti che il cantautore romano e la voce di Monghidoro terranno presso il Centrale del Foro Italico il prossimo settembre (dei quali verrà probabilmente realizzato un cofanetto cd e dvd live): "Abbiamo scelto lo stadio Centrale del Foro Italico peché è un'arena moderna, agevole sul piano della comodità e della visibilità", spiega Baglioni, "i concerti saranno un misto di canzoni e recital: in scaletta ci saranno sia brani tratti dal mio repertorio, sia brani tratti dal repertorio di Gianni. Non mancheranno, poi, alcune sorprese: improvvisazioni, omaggi a colleghi che non ci sono più, cover di altri artisti. Sul palco, con noi, saliranno ben ventuno musicisti: ci farebbe molto piacere, però, ospitare anche strumentisti noti al grande pubblico, come Danilo Rea. Insomma, la squadra è pronta ad accogliere nuovi elementi. Un album dal vivo? Vedremo: siamo dell'idea che le registrazioni audio e video debbano avere un bel significato, immortalare qualcosa di significativo e memorabile. Questo progetto ha entrambe le caratteristiche, quindi chissà!". Il progetto "Capitani coraggiosi" potrebbe inoltre approdare in televisione (forse su Canale 5, forse su Sky, probabilmente su Rai1), prodotto dalla Ballandi Multimedia di Bibi Ballandi con la direzione artistica di Gianmarco Mazzi e con regia di Duccio Forzano.

In attesa dei dieci concerti settembrini, i due pubblicano un brano inedito intitolato - indovinate un po' - "Capitani coraggiosi" (la canzone debutterà in radio domani, martedì 16 giugno, e sarà disponibile su iTunes a partire da venerdì 19 giugno): "È il brano che incarna lo spirito della nostra collaborazione. Il titolo è rubato dal romanzo di Rudyard Kipling. Ma i capitani coraggiosi non siamo noi", specificano i due, "ci piaceva l'idea di 'capitani coraggiosi': abbiamo bisogno di capitani che, con coraggio, ci indichino la strada e che ci aiutino a superare le difficoltà di questo momento della storia del nostro Paese, anche attraverso valori che possono sembrare scontati ma che in realtà non lo sono affatto. Capitani coraggiosi sono gli italiani che affrontano la vita di tutti i giorni, quelli che con 1.300 euro di stipendio devono andare avanti la famiglia".

L'articolo prosegue dopo la nostra videointervista a Claudio e Gianni, che trovate proprio qui sotto: 


Contenuto non disponibile


"Tra la testa e il cuore" è il verso che meglio sa sintetizzare la filosofia che anima il progetto "Capitani coraggiosi": la testa indica la strada giusta da imboccare, il cuore dà il coraggio necessario a percorrerla fino in fondo. Da un lato c'è il carattere riflessivo e meditabondo di Claudio Baglioni, dall'altro c'è invece la personalità euforica, energica e brillante di Gianni Morandi: "Ci sono voluti anni per convincere Claudio a fare qualcosa insieme. Il nostro primo incontro risale al 1969: ho assistito al suo primo provino per la RCA italiana, con 'Signoria Lia' e 'Il vecchio Samuel'", racconta Morandi, "nello stesso anno Claudio scrisse appositamente per me una canzone, 'Chissà se mi pensi', ma decisi di non inciderla: era un pezzo troppo blues, io cantavo cnzoni più semplici. Poi, però, Claudio si è vendicato: qualche anno più tardi gli chiesi di scrivere una canzone per me e lui si rifiutò".

Gli incontri, rapidi e sporadici, si susseguono fino al 2014: "Lo scorso sono andato a sentire Claudio in concerto, a Bologna, e alla fine della serata l'ho raggiunto in camerino. Abbiamo parlato molto, e non solo di musica. Qualche settimana dopo, a Natale, Claudio mi ha chiamato: finalmente si era deciso!". Baglioni, da parte sua, aggiunge: "Se devo essere sincero, dalla frequentazione con Gianni sono emerse più diversità che affinità: Gianni è una persona più immediata, imuplsiva e diretta. Io, invece, sono più meditabondo e riflessivo". Cosi anche nella musica: "A differenza di Gianni, io sono puntiglioso, preciso, forse eccessivamente meticoloso: questo progetto si sarebbe potuto intiolare 'Il pupo e il secchione'", scherza poi il cantautore romano.

Si parla infine di progetti futuri e Morandi, a tal proposito, dichiara: "Mi piacerebbe portare 'Capitani coraggiosi' anche al di là dei confini italiani, fare concerti in America o in Russia, ad esempio". "Proprio come i viaggi di nozze, insomma", chiude scherzando Baglioni.

(di Mattia Marzi)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
1 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.