Noel Gallagher, i dieci insulti migliori del più grande polemista del rock

Noel Gallagher, i dieci insulti migliori del più grande polemista del rock

Se credete che la già mente degli Oasis, su Facebook, con Fabio Fazio e un non meglio identificato - ma notissimo - ristorante della Milano (più o meno) bene abbia calcato la mano vuol dire che o non lo conoscete bene e siete troppo giovani per ricordarvi le tante, tantissime, anzi innumerevoli volte che il cantante, chitarrista e compositore mancuniano ha usato le parole per demolire qualcuno. Perché Noel Gallagher, che a differenza del fratello Liam - anche lui uno non abituato a mandarle a dire - è solito condire l'invettiva, anche pesante, con un pungente sarcasmo, farebbe sembrare anche il più consumato polemista da talk show un dilettante. Quindi non se la prenda, Fazio - tra l'altro nemmeno citato nel post di Noel - per l'istantanea scattatagli dalla voce di "Don't look back in anger", perché c'è a chi è andata peggio. Molto peggio.

C'è una famossima popstar australiana che al nostro, proprio, non va giù...


"Per quel che ne so, Kylie Minogue è una piccola diabolica idiota" (OK Magazine)

A Noel Gallagher, tuttavia, va riconosciuto il merito di non fare favoritismi, nemmeno ai familiari più stretti:


"E' rozzo, arrogante, aggressivo e pigro: praticamente la persona più cattiva che vi possa capitare di incrociare. [Liam] E' un uomo con una forchetta in un mondo di minestra" (Q Magazine)

E il deus ex machina del rock americano contemporaneo? Il maggiore dei fratelli Gallagher l'ha messo alla porta già diversi anni fa:


"Jack White ha appena dato una sua canzone alla Coca Cola: fine della storia, è fuori dal club. Ah, e sembra la versione cicciona di Zorro" (NME)

Se state facendo i Dj a una festa e lo vedete in giro, non provate nemmeno a mettere sul piatto "I don't feel like dancing"...


"Mi fanno particolarmente vomitare, gli Scissor Sisters. Mi piace 'Laura', dal loro primo disco, ma è musica da festa di piazza, dai. In Inghilterra sono famosi, ma non mi risulta che dallo nostre parti esista un limite al cattivo gusto" (Spin)

... o qualsiasi disco delle star del rap americano...


"Mi fa cagare, l'hip hop. E' una merda. Eminem è un coglione e 50 Cent credo sia la persona più sgradevole con la quale mi sia mai capitato di avere a che fare" (Telegraph)

... e nemmeno i Kaiser Chiefs...


"Mi sono drogato per 18 anni, ma non mi sono mai conciato così male da pensare: 'Sai una cosa? Proprio bravi, i Kaiser Chiefs...'". (Time Out)

Considerate che nemmeno gli Arctic Monkeys gli stanno simpaticissimi...


"Preferirei bere petrolio direttamente dalla bocchetta di un'officina piuttosto che leggere un'intervista a Alex Turner. Non fareste lo stesso anche voi?". (Evening Standard)

Sui Take That immaginavate che potesse pensarla diversamente?


"Howard Donald dei Take That ha detto in un documentario di aver sentito delle voci, nel sonno, che gli auguravano di fallire. Fallire in cosa? Tu non stai facendo assolutamente nulla, Howard" (Telegraph)

E dopo una piccola parentesi politica...


"Non ho mica la sfera di cristallo. Non potevo immaginare che [Tony Blair] potesse trasformarsi in una fighetta" (Telegraph)

Il gran finale: niente è sacro, per Noel Gallagher. Nemmeno uno dei grandi del rock inglese...


"Solo perché uno vende un mucchio di dischi non vuol dire che necessariamente abbia anche una singola buona qualità. Prendere Phil Collins..." (Telegraph)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.