Sanremo 2015, la conferenza stampa ufficiale di giovedì 12 febbraio

Sanremo 2015, la conferenza stampa ufficiale di giovedì 12 febbraio

L'incontro di oggi si apre con le parole ufficiali dell'assessore al Turismo Daniela Cassini, che esprime soddisfazione per la crescita di presenze in città e nei dintorni durante questa settimana di Festival e per la buona riuscita degli eventi collaterali alla manifestazione, per i quali il Comune si è assunto l'onere della SIAE.
Giancarlo Leone fa il punto della situazione audience: la seconda puntata ha toccato il 41.68% di share, risultato assai soddisfacente, con un picco di share del 53% alla conclusione dell'intervista a Conchita Wurst. Oltre nove milioni di spettatori hanno assistito alle sfide fra le Nuove Proposte, in apertura di serata. Interessante l'età media degli spettatori, intorno ai 51 anni, due anni in meno rispetto alla prima serata.
Carlo Conti non può che essere contento; in particolare, dice, della scommessa vinta di collocare le Nuove Proposte all'inizio della trasmissione. "Continuiamo a pedalare", ripete anche oggi, ringraziando le sue collaboratrici Arisa, Emma e Rocio, e rivela che a un certo punto ci si è trovati in anticipo rispetto ai tempi previsti dalla scaletta e gli è stato imposto di rallentare.
La serata, dice Conti, sarà suddivisa in cinque blocchi di quattro canzoni; ci sarà un vincitore per ogni blocco, dopodichè si rivoterà fra i cinque vincitori di blocco e si sceglierà un vincitore finale (la composizione dei blocchi ha seguito criteri "televisivi"). In proposito, Conti si augura che le cover di questa sera contribuiscano alla riscoperta di belle canzoni della musica italiana, che potrebbero forse diventare dei successi estivi grazie all'inclusione negli album degli Artisti.
Marinella Venegoni accenna alla qualità complessiva delle canzoni, che (parere condiviso da Rockol) non le pare eccellente. Carlo Conti non accetta la critica:  ribadisce la sua convinzione sul valore dei brani in gara, e riafferma che l'assenza di alcuni "sapori" o generi musicali è dovuta al fatto che in quegli ambiti non sono stati presentati brani all'altezza.
Emma si augura di poter rifare un duetto con Arisa come già è avvenuto nella prima serata con "Il carrozzone", e Arisa conferma che piacerebbe anche a lei.
Dopo la sfida delle Nuove Proposte la serata di stasera sarà aperta da un'esibizione di Federico Paciotti, chitarrista ex dei Gazosa.
A domanda, Conti risponde che il meccanismo della sfida diretta fra le Nuove Proposte, che può apparire crudele e sbrigativo, è funzionale alla gara e va accettato. Per le prossime serate Conti promette meno ospiti e più musica, e annuncia per l'ultima serata la presenza della PFM con la Banda Musicale dell'Esercito e quella di Gianna Nannini con un duetto con Massimo Ranieri su "O' sole mio", una delle canzoni del suo ultimo album "Hitalia".
A proposito dei criteri di abbinamento per le sfide fra le Nuove Proposte, Conti risponde che gli abbinamenti sono stati creati secondo criteri autorali e di esigenze sceniche televisive. Quelli di stasera saranno: Amara contro Rakele e Giovanni Caccamo contro Serena Brancale.
Viene annunciato che a novembre 2015 ci sarà un programma televisivo, sviluppato lungo una settimana, realizzato a Sanremo, durante il quale verranno scelte le Nuove Proposte per l'edizione del Festival 2016.
Si chiude con le canzoni di Sanremo del cuore" per Carlo Conti ("4 marzo 1943") di Lucio Dalla, per Emma ("Almeno tu nell'universo" di Mia Martini), per Arisa ("Morirò d'amore" di Giuni Russo).

Dall'archivio di Rockol - racconta il cast del Festival di Sanremo 2017
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.