Vasco Rossi, domani in radio il nuovo singolo 'Come vorrei': l'ascolto di Rockol

Vasco Rossi, domani in radio il nuovo singolo 'Come vorrei': l'ascolto di Rockol

Dopo le indiscrezioni filtrate negli ultimi giorni, Vasco Rossi inizia a scoprire ufficialmente le carte destinate a essere giocate nella mano che avrà per protagonista il nuovo album del rocker di Zocca, "Sono innocente", atteso nei negozi - in versione standard e in vinile - per il prossimo 4 novembre.

La title track estratta dall'ideale successore di "Vivere o niente" del 2011, a dispetto delle ultime esternazioni della star emiliana ("Attualmente sto vivendo una fase di cambiamento che mi sta portando verso un sound orientato più verso l'heavy che verso l'hard rock", spiegò lui la scorsa estate, presentando la stringa di date negli stadi che lo tenne impegnato nel corso della passata bella stagione, "A forza di suonare musica rock mi è venuta voglia di spostarmi verso il metal, e credo che sia inevitabile, naturale"), attesa a partire da domani nelle radio italiane, si presenta più come una power ballad che come un brano duro e fragoroso: senza troppi fronzoli strumentali, la strofa inizia su una base fornita da una sola chitarra acustica - accompagnata da un supporto ritmico piuttosto stilizzato, sulla quale si innesta la voce del Kom fino - quasi - alla chiusura del primo ritornello, introdotta da una discreta sezione d'archi.

La batteria - poderosa sì, ma non invadente, e anticipata da un coro - segna la svolta, poco prima della metà del brano: la ritmica si irrobustisce - grazie all'inserimento di una chitarra ritmica leggermente distorta e stoppata e del basso - lasciando a Rossi la possibilità di aprire maggiormente la voce, poi supportata da una sezione chitarristica piuttosto compatta ma essenziale, che schiva, per l'occasione, l'assolo, uno dei luoghi vaschiani per definizione.

Dal punto di vista tematico, il brano - firmato, oltre che dallo stesso Rossi, da Tullio Ferro, già co-autore di, tra le altre, "La noia" e "Vita spericolata" - riprende il discorso lasciato in sospeso con "Il mondo che vorrei": “Come vorrei che fosse possibile, cambiare il mondo che c’è, dimenticarmelo", canta il Blasco, "sarebbe facile, è che per farlo, sai, prima di tutto dovrei, dovrei decidere se so fare senza di te”.

Quella che lo stesso Rossi ha definito, nella presentazione, “la canzone giusta oggi per me e per i miei fan, di questo momento”, sarà abbinata a un video girato - come già riferito da Rockol lo scorso fine settimana - presso la diga di Ridracoli, nel forlivese, e diretto da Giuseppedomingo Romano, meglio conosciuto come Pepsy Romanoff, già regista di fiducia dei Club Dogo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
Bob Dylan
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.