Dito medio al SuperBowl: M.I.A. si accorda con la NFL (attaccata dai Metallica)

Sembra chiudersi la saga Super Bowl del 2012: vi ricorderete che M.I.A. ospite di Madonna, durante l'"half time show" pensò bene di fare il dito medio alla telecamera, ricevendo in cambio una causa dalla NFL (la National Football League), trasformatasi in battaglia legale con richiesta di danni, prima da un milione e mezzo di dollari, salite poi a 16,6.La cifra venne identificata dalla NFL come il valore dello spot pubblicitario che la cantante si era creata con quel gesto, che potete rivedere qua sotto.

Secondo quanto riportato dall'Hollywood Reporter, le due parti hanno raggiunto un accordo per chiudere la causa, confermato dall'avvocato della cantante, Howard King. I termini dell'accordo rimangono confindenziali, e la cantante non si è scusata, come richiesto inizialmente dalla NFL: si è limitata a twittare dal suo account un link, senza commento, alla notizia. Qualche giorno fa, prima dell'annuncio dell'accordo, aveva scritto "most things i do they banned it , but i still do it coz I'm a bandit".





Rimanendo in tema, la NFL continua a fare polemica: due giorni fa è trapelata un'altra notizia a proposito dell'Half Time Show del prossimo SuperBowl. La lega di football americano vuole monetizzare il concerto, trattandolo come uno spot per chi vi appare. Così ha chiesto ai tre artisti in lista (Rihanna, Coldplay, Katy Perry) per il 2015 un contributo monetario, nella forma di un pagamento immediato o di una percentuale del tour seguente.

Stanno arrivando ovviamente le prime polemiche da parte degli agenti degli artisti.  Dennis Arfa, che rappresenta Metallica, Billy Joel e Rush contesta l'idea: "Se fossi una band giovane e fossi spalleggiato da un investitore miliardario, mi comprerei quello spazio sicuramente. Tutti mi vorrebbero dopo il Super Bowl. Ma dubito che Paul McCartney pagherebbe". "E' ovviamente un grosso vantaggio di marketing, suonare al SuperBowl, ma spero che tutti mandino a quel paese la NFL per quella richiesta", ha commentato David T. Viecelli, agente di Arcade Fire, Mumford & Sons e St. Vincent. 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.