NEWS   |   Italia / 20/08/2014

Sanremo 2015, Carlo Conti promette un Festival alla Pippo Baudo

Sanremo 2015, Carlo Conti promette un Festival alla Pippo Baudo

Torna a parlare Carlo Conti, prossimo conduttore (e direttore artistico) del Festival di Sanremo. Dopo avere dichiarato che saranno "benvenuti anche gli artisti dai talent" e avere annunciato l'abolizione del modello-Fazio con doppia canzone, esplicita in un'intervista al Messaggero i suoi modelli di riferimento, annunciando che il lavoro alla nuova edizione comincerà a metà settembre, dopo l'inizio delle registrazioni di "L'eredità" e della messa in onda di "Tale e quale show".

"L'importante è trovare 16 belle canzoni", ha spiegato Conti al quotidiano romano. "Non classici pezzi da Sanremo, ci deve essere di tutto. Del resto, all'Ariston, sono stati lanciati Bocelli con le sue romanze e l'anno scorso Rocco Hunt con il rap. E ci vogliono brani scanzonati come quelli di Elio e le Storie Tese. Quanto agli 8 giovani, devono saper dimostrare il loro valore".

Il conduttore poi rimarca la sua distanza da Fazio: "C'è da allestire uno spettacolo che sappia tornare alle origini (...) Penso a quelli di Baudo. I Sanremo di oggi sono figli del rilancio che Pippo fece negli anni '80, quando costruì un evento televisivo attorno alla gara musicale". Conti non esclude anche di invitare il presentatore in una delle serate, specifica di volere un grande comico ogni sera e di non disdegnare la classica doppia valletta, una bionda e una mora.

Proprio Baudo, come Conti, ricoprì il doppio ruolo di di presentatore e direttore artistico, nelle edizioni del '94, '95 e '96 (ma anche Fazio nel '99 e 2000).
Scheda artista Tour&Concerti
Testi