Pogues, parla Shane Macgowan: 'E' finita: il 2014 sarà il nostro ultimo anno'

Pogues, parla Shane Macgowan: 'E' finita: il 2014 sarà il nostro ultimo anno'

Si scioglieranno definitivamente entro la fine di quest'anno i Pogues, leggendaria formazione folk-punk irlandese - che conobbe il successo a livello planetario con "Fairytale of New York" nell''87, scioltasi in un primo momento nel '96 poi tornata in attività nel 2001 - ulteriormente fiaccata in tempi recenti dalla scomparsa del chitarrista e co-fondatore Phil Chevron: a rivelarlo, nel corso di un'intervista rilascia a Uncut, è stato il frontman del gruppo, Shane MacGowan, che ha indicato nel concerto del prossimo weekend a Londra, in supporto ai Libertines (nonostante il calendario ufficiale del gruppo prevede ad oggi un'altra esibizione al festival Fete du Bruit di Landerneau, in Francia), l'ultima sortita pubblica della band.

"L'idea è quella di fare ancora un concerto, prima di uscire di scena", ha spiegato MacGowan, protagonista con i Pogues - poco più di un mese fa - all'edizione 2014 di Rock in Idro: "Non ho nessuna intenzione di tirarla ancora in lungo. Davvero, questa volta è finita: il 2014 sarà il nostro ultimo anno. Ci sono un sacco di date, tutte molto interessanti, come quella a Hyde Park di spalla ai Libertines. Già, mi piace molto fare da spalla... Andate tutti affanculo. Comunque sia, questo sarà il nostro ultimo concerto".

Benché plausibili, dichiarazioni di questo tipo da parte di MacGowan fanno prese con benficio d'inventario: già nel 2010, infatti, il cantante lasciò intendere di essere pronto a mettere la parola "fine" alla carriera della band, salvo poi ritrattare, già dopo pochi giorni, parlando di una semplice boutade a fini promozionali.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.