Classifiche, Billboard album chart: ancora primi i Coldplay, Carey solo terza

Classifiche, Billboard album chart: ancora primi i Coldplay, Carey solo terza

"Ghost stories" dei Coldplay rimane al primo posto della classifica USA degli album, e con altre 83.000 copie arriva a quota 466.000 nelle due settimane in cui è stato in vendita. Il disco di Chris Martin e soci è attualmente il sesto più venduto del 2014 negli States, mentre in testa rimane, a distanza siderale, la colonna sonora di "Frozen" che straripa con le sue 2.500.000 copie complessive. In terza posizione il lungamente rimandato nuovo album di Mariah Carey. La cantante, con "Me. I am Mariah …The elusive chanteuse", non solo entra piuttosto bassa (per i suoi standard) ma, quel che è peggio, vede il numero di copie assottigliarsi fin quasi a diventare una sogliola. Il raffronto in effetti è piuttosto impietoso: il precedente di studio di Mariah, "Memoirs of an imperfect angel" del 2009, aveva anch'esso esordito sulla terza piazza ma era uscito dalle rivendite in 168.000 esemplari; il nuovo disco invece vende solamente 58.000 elusive copie. L'album avrebbe potuto fare meglio? Quasi sicuramente sì: ok che dal 2009 al 2014 il mercato un po' si è ristretto, ma il lavoro sarebbe stato probabilmente più acquistato se vi fosse stata meno confusione. Il carosello delle date annunciate fa girare la testa: l'album di Mariah era stato dato per certo in uscita nel marzo 2013, poi invece slittò al 23 luglio 2013, quindi fu ufficializzato per il 6 maggio 2014, infine - altro giro, altro non regalo - data conclusiva il 27 maggio. Pazzesco? Poco in confronto alla squinternata scelta dei singoli: si pensi che si iniziò a promozionare l'album con un primo singolo già nell'agosto 2012. Chiuso il capitolo Carey, il resto: chiudono la Top 5 l'inossidabile "Frozen" (4) e "The secret", il lavoro di debutto di Austin Mahone, 18enne texano che ha aperto per il tour "Red" di Taylor Swift.


Incollata sulla sedia della sesta posizione è la compilation "Now 50", scivola dal 3 al 7 "Xscape" di Michael Jackson, arretra dal 5 all'8 "Turn blue" dei Black Keys. Terzo e ultimo debutto della settimana è "Neon steeple" (9) di David Crowder, 42ene misicista di folktronica che vorrebbe essere conosciuto solamente come Crowder. Chiude la chart a stelle e strisce "The new classic" di Iggy Azalea. Questa settimana le vendite di copie di album negli USA sono diminuite del 13% rispetto a quelle della scorsa settimana e calate del 13% nei confronti delle vendite della stessa comparabile settimana del 2013.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.