@live, la guida ai concerti della settimana: EMA, Asgeir, Flying Lotus e altri

@live, la guida ai concerti della settimana: EMA, Asgeir, Flying Lotus e altri

Un celebre sondaggio inglese del 2005 sulla musica dal vivo, pubblicato nove anni fa esatti, proprio il ventisette maggio, vide Robbie Williams stravincere nella categoria “miglior solo performer” davanti a gente del calibro di Elvis, Bowie, Madonna, Dylan e Hendrix; il buon Robbie riuscì addirittura nell’impresa di mettere in riga sua maestà Michael Jackson. Nello stesso sondaggio, gli U2 vinsero nella categoria “best live band”, facendo la festa a Queen, Oasis, Blur e compagnia bella.

Nove anni dopo sarebbe bello scoprire chi potrebbe raccogliere il testimone dell’ex Take That. Che di gente brava a stare sul palco, oggi, ne abbiamo parecchia. I tempi sono cambiati, alcune band si sono sciolte, altre sono nate ed immediatamente esplose; e c’è chi continua imperterrito sulla propria strada. Quest’estate avremo parecchio di che discutere su chi ci avrà convinto di più; di certo non mancheranno le occasioni. Così come non mancano già questa settimana. Basta dare un’occhiata a chi ha selezionato @live per farsi un’idea un po’ più precisa. Cominciamo bene…



Cominciamo bene perché i primi tre nomi che vi proponiamo sono tutti molto più che interessanti. Di EMA abbiamo già parlato la settimana scorsa, ma vale la pena ricordare che questa sera sarà di scena all’Hana-Bi di Ravenna. Di Robert Alfons aka Trust, invece, non si era ancora parlato. Synth pop di estrema qualità, di cui potrete godere stasera all’Ex Macello di Padova e domani alla Salumeria della Musica di Milano. L’alternativa si chiama a Asgeir. Islandese, giovanissimo, iper talentuoso. Il suo disco ci ha convinto e anche lui come persona, quando abbiamo avuto occasione di scambiare due parole, ci ha fatto una gran bella impressione. Asgeir è il nome nuovo della scena islandese, ed è anche il nome perfetto per passare una serata particolarmente suggestiva. Quando? Domani sera, al Tunnel di Milano. Molto più che consigliato.



La seconda tornata di nomi, leggermente più impegnativa, parte subito in quarta con i Die! Die! Die!, punk e noise (e belle melodie) senza mezze misure, disponibile al Seed Club di Lucca, questa sera, al Blah Blah di Torino, domani, e al Lo-Fi di Milano, giovedì sera. Proseguiamo poi con una chicca, il grandissimo Jozef Van Wissem, amico e collaboratore di Jim Jarmusch. I due hanno lavorato insieme dischi e film, ed è proprio in occasione dell’uscita dell’ultimo “Only lovers left alive” (un film molto bello, tra l’altro) che Wissem ha messo in programma tre date nel nostro paese per presentare dal vivo la strepitosa colonna sonora da lui stesso firmata. Per noi è un mezzo genio… c’è poco altro da dire. Domani sera lo trovate alla chiesa sconsacrata del Carmine di Genova, venerdì al Btomic di La Spezia, e sabato al Jarmusch Club (e dove sennò?) di Caserta.
Dulcis in fundo, Flying Lotus. Flying Lotus, per chi non lo sapesse, è il nome d’arte di Steven Ellison, musicista, produttore, filmaker classe 1983, che negli ultimi anni è letteralmente esploso, imponendosi come uno dei punti di riferimento in ambito elettronica. Il suo live all’Alcatraz di giovedì sera si presenta quindi come una vera e propria occasione da non perdere: sia mai che poi questo diventa ancora più grande e voi ve lo siete perso al suo primo passaggio in Italia…

Per oggi chiudiamo qui, non prima però di fare, come sempre, gli auguri di buon compleanno al festeggiato del giorno. Oggi in nostri auguri vanno a Sean Kinney degli Alice In Chains, nato il ventisette maggio del 1966. Per quanto riguarda noi, invece, il prossimo appuntamento è fissato dunque per venerdì con una nuova selezione speciale firmata @Live. Se però nel frattempo non riusciste a sopportare l’attesa, su Rockol potete trovare news, photo gallery, ancora concerti e recensioni: il tutto a portata di click.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.