Tasse, i Take That rischiano una multa da 24 milioni di euro

Tasse, i Take That rischiano una multa da 24 milioni di euro

Gary Barlow, Mark Owen e Howard Donald rischiano di dover versare 20 milioni di sterline (24.690.000 euro) per non aver pagato le tasse. I tre componenti dei Take That hanno investito la somma in una azienda, la Icebreaker Management, che un tribunale ha ora definito "un rifugio artificiale anti-tasse". Il giudice, riporta "Heat", ha stabilito che "tutti sapevano che Icebreaker Management era un modo per evitare le tasse" e che la sola ragione per investire nell'azienda era "un risparmio sulle tasse". I tre - Robbie Williams risulta estraneo, così come Jason Orange - potrebbero ora essere costretti a rifondere l'"investimento" al HM Revenue and Customs, il dipartimento del governo britannico che, dagli uffici londinesi di Parliament Street, raccoglie le tasse dei sudditi di Sua Maestà. Il "Guardian" specifica che Larkdale LLP, azienda di Gary Barlow, era uno dei 51 investitori di Icebreaker Management e che a Larkdale partecipava Jonathan Wild, manager dei Take That. Non è chiaro se le parti interessate decideranno di appellarsi. Una fonte definita "vicina ai TT" ha riferito al "Mirror" che i tre cantanti sono stati, in un certo senso, raggirati: non si erano resi veramente conto di come stessero le cose e non era loro intenzione fare gli evasori.




Caricamento video in corso Link







Il "Sunday Express" riporta i commenti di alcuni utenti di Twitter secondo i quali, visto che Barlow è un evasore, dovrebbe rinunciare al titolo onorifico OBE ricevuto nel 2012.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.