Paul Weller, un 'senso di storia': concerto al 100 Club di Londra

Paul Weller, un 'senso di storia': concerto al 100 Club di Londra

"Si riceve un senso di storia": così Paul Weller, intervistato dall'emittente radiofonica XFM, ha descritto l'atmosfera del 100 Club di Londra dove prossimamente si esibirà. Il locale, che nel 2010 fu minacciato da vicinissimo dal faraonico progetto ferroviario Crossrail, lo stesso che ha raso a zero il vicino Astoria, è invero un posto "storico" visto che vi si suona dall'ottobre 1942, poco dopo la fine della sinistra sinfonia delle bombe di Hitler. Dopo essere stato essenzialmente un jazz club, il locale di Oxford Street vide sfilare Louis Armstrong, Billie Holliday, Muddy Waters, Kinks, BB King e nel settembre 1976 ospitò il famoso primo festival punk internazionale con Sex Pistols, Clash, Stranglers, Damned ed altri. Più avanti arrivarono i Rolling Stones (show di "riscaldamento" prima di un tour), Lee Konitz, Archie Shepp e tanti altri ancora compresa una bella parata di nomi Britpop. "E' un posto che è rimasto come surgelato nel tempo", ha detto Weller, "ma in senso positivo. Si riceve un senso di storia. Nel corso dei decenni vi hanno suonato tantissime persone. C'è il senso della storia, è nelle pareti e nell'arredamento". Il concerto del Modfather si terrà il prossimo 20 maggio con biglietti in vendita da oggi.











Come già riportato da Rockol, in attesa di un suo nuovo disco di studio l'ex Jam ha annunciato la pubblicazione della compilation "More modern classics" che si va idealmente ad appaiare a "Modern classics" del 1998. La raccolta sarà pubblicata l prossimo 2 giugno
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
22 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.