Roma, Negramaro headliner nel festival targato Hard Rock Cafè a Roma

Una data in più da segnare sul fitto calendario live estivo, anche perché l'evento è gratuito, si svolge in una cornice suggestiva (Piazza del Popolo a Roma), ha come promotore un marchio attraente per gli appassionati di musica (l'Hard Rock Cafè) e come headliner già annunciato uno dei gruppi italiani più popolari del momento, i Negramaro (nel pieno del loro nuovo tour estivo). L'appuntamento è per il 12 luglio, quando nella capitale si terrà l'Hard Rock Live In Rome, in cartellone dieci band distribuite su due palchi per oltre sei ore di musica con il corredo di altre attività di intrattenimento. Un approdo in fondo logico e naturale per il brand Hard Rock Cafè che sulla musica, gli eventi live  e le celebri collezioni di memorabilia ha costruito la fortuna della sua catena di ristoranti, alberghi e casinò. Stavolta, però, le ambizioni sono decisamente maggiori: "Questo festival è il nostro modo di ringraziare chi da 43 anni - e cioè dai tempi dell'apertura del nostro primo locale a Londra, nel 1971 - ci ha sempre sostenuti in Italia e nel resto del mondo", spiega il direttore marketing europeo della società Marc Carey al telefono con Rockol. "Per otto anni, proprio a Londra abbiamo organizzato una grande manifestazione chiamata Hard Rock Calling. Ma quest'anno volevamo fare qualcosa di decisamente diverso, uscendo dai confini britannici per portare on the road l'esperienza musicale che abbiamo saputo sviluppare nel tempo. Non dimentichiamo che oggi siamo presenti in oltre 65 Paesi; abbiamo scelto di partire da Roma perché, oltre a essere una città meravigliosa, rappresenta anche un mercato interessante dove numerosi sono i fan del nostro marchio. Siamo davvero entusiasti di portare in Italia un evento di questa portata".

"Avevamo già allestito eventi di dimensioni più ristrette a Venezia e a Firenze,", spiega Carey, "e anche in questa occasione abbiamo collaborato con le autorità e con l'amministrazione locale. Roma Capitale ci ha aiutato nella scelta del luogo più adatto e nella logistica ma non sotto il profilo finanziario: Hard Rock sostiene da sola tutti i costi legati alla manifestazione". La scelta dei Negramaro come headliner, aggiunge, non è stata suggerita dall'esterno: "Passo molto tempo in Italia e conosco abbastanza bene la scena musicale locale. I Negramaro, per di più, avevano suonato all'Hard Rock Calling l'estate scorsa, li avevo visti allora e poi di nuovo a Roma lo scorso mese di novembre. Dal vivo sono fantastici, esattamente quello di cui avevamo bisogno per intrattenere il pubblico. Anche per loro è una novità suonare nel cuore della capitale in un evento gratuito e sono sicuro che il 12 luglio faranno un grande show".

A parte i già annunciati Carnabys, il direttore marketing di Hard Rock Cafè non si sbilancia sui nomi degli altri artisti che prenderanno parte al festival rinviando all'annuncio ufficiale del 3 giugno e spiegando che alcune trattative sono ancora in corso. "Vogliamo portare a Roma altre band internazionali, ma anche dare sostegno a giovani gruppi locali", dice accennando al concorso "Battle of the Bands Italia" organizzato in collaborazione con Virgin Radio, che dopo gli appuntamenti al Lido di Jesolo (5 luglio) e a Firenze (il giorno dopo) porterà il gruppo vincitore a esibirsi il 12 a Roma sul "second stage" del Festival (iscrizioni a partire dal 9 maggio sul portale VirginRadio.it). L'obiettivo è di creare un evento generalista in grado di piacere a tutti: "Nei nostri ristoranti si trova di tutto, ai nonni ai bambini, e anche a questo evento saranno benvenute persone di ogni età e nazionalità, italiani e turisti stranieri. La gratuità lo rende molto diverso dall'Hard Rock Calling, dove l'ingresso era a pagamento e il palco era montato in un parco. Quel festival si è sempre svolto a Londra e in partnership esclusiva con Live Nation UK, stavolta invece collaboriamo con diverse agenzie live cui ci siamo affidati per il booking degli artisti".

E' il primo passo di una strategia a domino che punta a internazionalizzare l'attività live dell'Hard Rock Cafè. "L'idea, per il 2015, è di raggiungere altre città anche se non abbiamo ancora deciso cosa faremo e dove andremo: di sicuro però organizzeremo qualcosa di importante sulla scena della musica live", conferma Carey. "Germania, Spagna e Portogallo, oltre allo stesso Regno Unito, sono nazioni a cui guardiamo con interesse, nel caso si presenti l'opportunità di organizzare un altro grande evento musicale live. Sono convinto che oggi consumatori e appassionati di musica dal vivo siano alla ricerca di qualcosa di molto diverso da quel che desideravano anche solo cinque o dieci anni fa. Si tratta di offrire un'esperienza e un pacchetto completo ad appassionati che richiedono più interattività e un maggiore coinvolgimento attraverso i social media. Il pubblico viene ai concerti per vedere band famose ma anche gruppi nuovi, e dunque il modo in cui oggi si organizza un festival e si costruisce un cartellone è decisamente diverso da com'era solo qualche tempo fa. Come in qualunque altro settore, si tratta di continuare ad apportare modifiche, miglioramenti e innovazioni alla propria attività".

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.