NEWS   |   Pop/Rock / 17/04/2014

Reunion dei Nirvana: per Novoselic è fattibile, Grohl è meno ottimista

Reunion dei Nirvana: per Novoselic è fattibile, Grohl è meno ottimista

La reunion dei Nirvana sul palco del Barclay's Centre di Brooklyn (NY) dell oscorso 10 aprile - in occasione dell'ingresso della band nella Rock And Roll Hall Of Fame - ha fatto molto scalpore e, ovviamente, ha acceso qualche speranza nei fan che vorrebbero rivedere insieme Dave Grohl, Krist Novoselic e Pat Smear - anche senza lo scomparso leader del gruppo, Kurt Cobain.

Ma chi, più dei diretti interessati - nella fattispecie Grohl e Novoselic, membri più anziani della band - può parlare di questo argomento? Nessuno. E infatti in una lunga intervista rilasciata all'edizione statunitense di Rolling Stone il batterista e il bassista hanno risposto alla fatidica domanda sulla possibilità di qualche sorta di reunion dei Nirvana.


Contenuto non disponibile



"E' una bella domanda", ha detto Novoselic. "Voglio dire, ci sono i Foo Fighters, Dave ha altri progetti in ballo. E io ho degli impegni da rispettare. Ma 'mai dire mai', specialmente ora. L'abbiamo fatto. Io non mi tirerei certo indietro. E può darsi che un giorno faremo anche della nuova musica insieme".

Grohl, dal canto suo, è stato decisamente meno possibilista e ottimista. "Non ne abbiamo neppure parlato", ha risposto. "Abbiamo preso quella serata come qualcosa che non potrebbe mai più accadere in futuro. E' per questo che l'abbiamo resa così potente e bella, piena di significato. Potrebbe non accadere mai più, quindi abbiamo cercato di farla al meglio. Ed è stato fottutamente grandioso".
Scheda artista Tour&Concerti
Testi