Verso Sanremo 2014: Noemi presenta il nuovo album 'Made in London'

Verso Sanremo 2014: Noemi presenta il nuovo album 'Made in London'

“Internazionale” è la parola che ricorre di più alla presentazione del nuovo album di Noemi, “Made in London”, in uscita il 20 febbraio, in contemporanea alla partecipazione al Festival di Sanremo (dove sarà in gara con “Bagnati dal sole” e “Un uomo è un albero”).

Che la cantante avesse cambiato suono e impostazione lo si era capito dall'anteprima delle canzoni sanremesi - l’ascolto di “Made in London” conferma quella prima impressione: Il disco ha un suono che gioca molto su campioni, percussioni e ritmi elettronici, su cui entra la voce di Noemi. L’album è stato registrato nella capitale inglese, come è chiaro fin dal titolo. “Mi ci sono proprio trasferita ed è stato un bel bagno di umiltà.”, ha spiegato la cantante alla stampa, radunata oggi in uno studio di registrazione milanese. Corona in testa da piccola principessa (come sulla copertina del disco - il gadget è stato distribuito alla stampa, nell’amichevole tentativo di farle perdere quel poco di dignità che le rimane.), Noemi ha raccontato con entusiasmo la lavorazione del disco. “Io con questo terzo album volevo cambiare le carte in tavola. Finora sono conosciuta come la ‘brava cantante’ - ma per me andare a Londra ha avuto un significato forte: la mia voce, che consideravo inutile da quelle parti, invece è piaciuta anche lì e sono nate delle belle cose. Sembra una delle città più fredde del mondo, ma c’è un bellissimo mood per la creatività e per la collaborazione. La domanda era se potevo fare un disco internazionale ma senza perdere la mia identità italiana”, racconta con trasporto.
Lunga la lista dei collaboratori internazionali (sotto l’egida dell’italiano di nascita ma internazionale per vocazione Charlie Rapino: “E stato un tassello importante: facendomi incontrare molte persone mi ha alzato molte palle,spero di averle schiacciate”): alla produzione Steve Brown (collaboratore di Laura Mvula) e autori come Paul O’ Duffy (co-autore di Amy Winehouse), Paul Stathatm, Dmitri Tvokoi (dei Placebo) e Shelly Poole, assieme a nomi italiani come Diego Mancino, Luca Chiaravalli e Daniele Magro (ex di X Factor, come Noemi). Noemi canta anche in inglese, come in “Passenger”: “Un testo bellissimo, scritto da Jamie Hartman, l’autore di ‘You’re beautiful’ di James Blunt. Abbiamo provato a tradurlo, ma mi piaceva così com’era, mi piace il messaggio: siamo tutti passeggeri, alla fine”. Noemi ha scritto in larga parte i testi delle canzoni: “C’è una musica di un certo tipo, con l’amore per il ritmo, per la modernità per la melodia.... E’ un disco con due facce: alcuni testi più pesanti e altri più leggeri ma spero mai banali”, spiega
Di Sanremo, Noemi dice: "Ho avuto la possibilità di portare due canzoni che descrivono il mio album, che non sono state scritte per l’occasione. Credo tantissimo in questo disco: la produzione, la scrittura - ho seguito quasi tutto io assieme ad una squadra bellissima - e volevo dargli la giusta vetrina”.
Dopo Sanremo, partirà The Voice - di cui Noemi è nuovamente giudice, e che è già in fase di produzione. E poi ci sarà un tour, prodotto da Massimo Levantini per Live Nation, con inizio il 17 aprile agli Arcimboldi di Milano, chiusura il 23 maggio a Roma, all’Auditorium della Conciliazione: “Sarò il direttore musicale anche del tour. Quello del disco è un suono molto elettronico, cercherò di incastrare la mia band all’interno della sequenze: sarà una bella sfida. Sarà comunque un concerto suonato, in posti pettinati come i teatri, e cercheremo di spettinarli”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.