Natale a Rockol, i regali di Alfredo Marziano

Natale a Rockol, i regali di Alfredo Marziano

Quest'anno la redazione di Rockol vuole condividere con i lettori la preparazione dei pacchetti da lasciare sotto l'albero (o che vorrebbe trovare sotto l'albero). Chissà che non possa farvi venire qualche buona idea...

I regali che farò

Roy Harper, "Man And Myth" (Bella Union CD) : Le accuse infamanti (ma tutte da provare) di abusi sessuali su una minorenne commessi tra il 1975 e il 1977 stanno offuscando, purtroppo, uno dei grandi ritorni del 2013 (mica c'è solo David Bowie). Molti si ricordano di lui solo per quella canzone cantata su "Wish You Were Here" dei Pink Floyd o per quell'omaggio che i Led Zeppelin gli fecero sul terzo album, ma Roy Harper è stato e continua a essere uno splendido maverick della scena musicale, un cavallo sciolto anche se meno imbizzarrito di un tempo (i 72 anni hanno portato consiglio). Varrebbe la pena di regalare questo disco a chi non lo conosce perché è la testimonianza di un modo desueto, coraggioso e originale di fare musica mescolando temi alti e autobiografia, "folk progressivo" a ruota libera, poesia romantica e malinconie senili.

Rodriguez, "Searching For Sugar Man" (Studiocanal, DVD/Blu-ray) : Che storia. Meglio, una parabola, e forse la conoscete: un musicista di origini messicane che vive e suona a Detroit, sconosciuto in patria, diventa una rock star virtuale in Sud Africa ai tempi dell'apartheid. Lo credono morto ma qualcuno vuole vederci chiaro, lo rintraccia e lo porta a suonare dall'altra parte del mondo in palazzetti gremiti di gente, dandogli una seconda chance dopo più di quarant'anni. Avvincente il docufilm che ripercorre le tappe di questa strana e affascinante epifania, commoventi le sequenze che vedono Sixto Rodriguez e la sua famiglia lasciare la loro anonima vita suburbana per sbarcare in un mondo sconosciuto e adorante (e impagabile la loro meraviglia, quando trovano le limousine ad attenderli all'eroporto). Che c'è di meglio, in attesa dei due concerti annunciati in Italia per il marzo 2014?

The Alabama State Troupers, "Road Show" (Real Gone Music, 2 CD): Una scelta un po' esoterica, d'accordo. E una scoperta recentissima anche per me: questo doppio, per la prima volta su CD, è la testimonianza di uno show itinerante che nell'ottobre del 1971 fece tappa in California: protagonisti Don Nix (un "negro bianco"- si sarebbe detto una volta - ex Mar-Keys ed eminenza grigia della scena di Muscle Shoals, Alabama), il bluesman ultrasettantenne Furry Lewis, una cantante (Jeanie Green), un coro gospel, una band con doppia batteria, doppia tastiere e doppia chitarra (c'è anche Wayne Perkins, uno dei candidati a sostituire Mick Taylor nei Rolling Stones), per un totale di quindici persone sul palco: la versione americana e sudista dei contemporanei "Mad Dogs and Englishmen" di Joe Cocker e Leon Russell, in un calderone bollente di Southern soul, boogie rock , country e gospel. Fuori dal tempo, fuori dal mercato e dalla memoria collettiva. Ma adesso c'è modo di rimediare.


Il regalo che vorrrei...

Il nuovo cofanetto della Band, Live At The Academy Of Music 1971 (Capitol/Universal) ). Oppure un biglietto per il Monterey International Pop Music Festival , 16-18 giugno 1967. Janis che si denuda l'anima su "Ball And Chain" (che shock emotivo, la prima volta che l'ho vista al cinema). Otis Redding che urla e geme spiegando ai bianchi cos'è il soul. La standing ovation per Ravi Shankar. Grace Slick e i Jefferson Airplane nel pieno dell'estate dell'amore, The Mamas and The Papas che celebrano i sogni di California. Peace & love, fiori e sorrisi tra hippies e poliziotti, anche se sul palco Jimi incendia la chitarra e gli Who distruggono gli strumenti. Erano tutti giovani e belli, in quei tre giorni di giugno, l'apoteosi di una scena non ancora incupita dal business e dalle droghe pesanti. Due anni dopo Wooodstock farà la storia ma non avrà quella leggerezza, quelle buone vibrazioni e quello spirito ottimista. Io il Paradiso me lo immagino più o meno così.

(Alfredo Marziano)

Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.