Arcade Fire, ecco il secondo video di 'Afterlife' diretto da Emily Kai Bock

Arcade Fire, ecco il secondo video di 'Afterlife' diretto da Emily Kai Bock

Gli Arcade Fire, per promuovere il loro nuovo album "Reflektor", hanno già pubblicato due video relativi alla title track e uno per il brano "Afterlife". E per amore di simmetria non poteva mancare anche il secondo video di "Afterlife", che è stato condiviso online nelle scorse ore...

Il nuovo video è stato diretto da Emily Kai Bock - la stessa persona che ha lavorato al clip di Grimes per "Oblivion" e quello dei Grizzly Bear per "Yet Again".
In apertura vediamo un uomo dalla fattezze indiane, con un cappello da cowboy, che cerca di vendere fiori per strada; poi lo troviamo mentre cena con i suoi due figli - uno dei quali, poco dopo, esce di casa di nascosto, senza il permesso del padre, per recarsi a una festa. Da qui in poi seguiamo ciò che avviene in casa e quello che capita al ragazzo, in un intrecciarsi di dimensione onirica e realtà... ma non vi vogliamo svelare proprio tutto!


 
La regista, a proposito della genesi del video, ha spiegato: "Ho fatto sentire il brano a mia mamma e lei mi ha detto: 'Questa parla di una relazione. E' chiaro'. Mi ha aiutato a chiarirmi parte dell'idea, ma poi in quel periodo facevo sogni molto strani e ho deciso di concentrarmi di più su questo lato. Volevo capire meglio come li vediamo e riuscire a definire un'estetica per rappresentarli su pellicola. I sogni sembrano reali. Non hanno effetti digitali a buon mercato come ci hanno abituato a vedere nella cultura pop. Quando sogno io sono convinta che sia vero".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.