What a clip! Cosimo Alemà, quando il video è Made in Italy


di
Mila Berardini
 

Cosimo Alemà nasce a Roma nel 1970 e comincia la sua carriera lavorando alla produzione di video musicali nei primi anni '90. Dopo qualche anno passato a lavorare nel cinema e nel campo pubblicitario come aiuto ed assistente alla regia, inizia a lavorare come regista, fondando una sua casa di produzione, The Mob.
Nel panorama italiano può considerarsi tra i registi più proficui, con circa 300 videoclip realizzati.

Gli artisti con cui ha lavorato sono davvero molti: Baustelle, Fabri Fibra, Marracash, Subsonica, Gianna Nannini, Zero Assoluto, Le Vibrazioni, Paola e Chiara, Max Pezzali, Tiromancino, Finley, J-Ax, Gemelli Diversi, Tiziano Ferro, Ligabue, TruceKlan, Afterhours, Club Dogo, Blastema e addirittura Mina. .

In “Applausi per Fibra”, videoclip del primo singolo estratto dall'album “Tradimento”, Alemà arruola anche Fish e Nesli, fratello minore di Fabri Fibra. Il videoclip gioca sull’alternanza di tutti i protagonisti davanti alla telecamera. Tormentone visivo del videoclip è sicuramente la maglietta con la scritta "Io odio Fabri Fibra", diventata poi un must have di tutti i fan del rapper di Senigallia.

Fabri Fibra “Applausi per Fibra”

Contenuto non disponibile


L'anno successivo è il turno di Tiziano Ferro: atmosfere cupe e tinte quasi gelide per il videoclip del singolo “E fuori è buio”, girato interamente in una villetta sul lago di Como . Qui troviamo un insolito Ferro alle prese con una donna vampiro: filo conduttore è la paura di amare e allo stesso tempo di essere amato.

Tiziano Ferro “E fuori è buio”

Contenuto non disponibile


Alemà collabora in seguito coi Subsonica, realizzando per il brano “Istrice” un vero e proprio mini film horror, ambientato in grande parte in una Torino grigia e oscura. Protagonista del videoclip è una donna in carriera, che dopo un incontro paranormale avvenuto in un parcheggio, subisce col passare del tempo una trasformazione fisica che la tramuta in un mostro folle e deforme. La versione ufficiale del videoclip è stata rifiutata da tutte le reti televisive tematiche, anche nella versione censurata, ed è perciò visibile solo in rete.


Subsonica “Istrice”

Contenuto non disponibile


Nel 2012 il regista lavora nuovamente con il rapper Fabri Fibra per il videoclip del singolo “Pronti partenza via”, estratto dall'album “Guerra e pace”. Il video è stato girato in varie location torinesi, come l'interno della Reggia di Venaria, il Museo Egizio e il Museo del Cinema. Tramite la sua pagina ufficiale Twitter, il rapper ha spiegato ai propri fan come il pavimento a scacchiera in bianco in nero, messo molto in evidenza nel video, stia a significare il dualismo, il bene e il male, la guerra e la pace.


Fabri Fibra “Pronti partenza via”

Contenuto non disponibile


Quest'anno è invece la volta dei Baustelle, per i quali Cosimo Alemà gira il video de “La morte (non esiste più)”. In un salone decisamente spoglio, il gruppo interpreta il brano facendo da sfondo a quanto accade, e non accade, all’interno della stanza. Il centro della scena è occupato da una ragazza distesa senza vita sopra un tavolo e il salone diventa una sorta di camera ardente in cui il trio toscano porge l’ultimo saluto alla giovane dai capelli rossi.


Baustelle “La morte (non esiste più)”

Contenuto non disponibile

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.