Caro Emerald, il 5 ottobre a Milano: 'Uno show tra vintage e moderno'

Caro Emerald, il 5 ottobre a Milano: 'Uno show tra vintage e moderno'

"The shocking Miss Emerald" è il titolo dell'ultima fatica in studio di Caro Emerald. La cantante olandese presenterà i nuovi brani e suoi successi del passato al Teatro Nuovo di Milano il prossimo 5 ottobre, data unica nel nostro Paese. Abbiamo raggiunto la cantante per parlare con lei dell'ultimo disco, dei suoi progetti futuri e del live milanese. "Ho scelto un titolo per il mio disco molto intrigante a parer mio. Spero possa sedurre la gente e invitarla ad ascoltare i brani del disco. Ognuno poi ci può leggere il significato che preferisce", afferma Caro.

"La cosa più shockante che ho fatto in vita mia? Direi che tutto dall'inizio di questo progetto ad ora è stato un vero shock", continua l'artista, "Sin dal primo demo per 'Back in up' (disco precedente della Emerald, NDR) sino ad oggi. Tornando al disco, prima di metterci al lavoro sui nuovi brani, io e il mio produttore avevamo bisogno di trovare la giusta ispirazione. Così abbiamo realizzato un collage di fotografie. Abbiamo subito capito che le atmosfere principali del disco sarebbero ruotate attorno a Parigi e alla moda della prima metà degli anni Venti. Questo mood è stato ripreso anche per la copertina dell'album e spero si possa sentire anche nei brani. Sono davvero orgogliosa di tutte e quindici le canzoni che compongono l'album", racconta la cantante.

"Per creare il mix tra electro, swing e jazz che caratterizza i miei brani partiamo sempre dai beat", prosegue Caro, "E' il metodo con cui di solito viene composta la musica hip hop. I beat comunemente sono costruiti su dei sample o su sonorità elettroniche. Io e il mio team componiamo la melodia e il testo sui beat e dopo aver fatto ciò registriamo tutti gli strumenti e passiamo alla produzione finale. Soprattutto quest'ultima parte richiede ore ed ore di lavoro per trovare l'equilibrio perfetto tra il sound ispirato al passato e quello contemporaneo. In questi due anni passati tra un disco e l'altro sono stata molto in giro per dedicarmi ai concerti e per registrare 'The shocking Miss Emerald' ho avuto poco tempo. Il mio approccio alla musica è cambiato, ho cominciato ad ascoltare generi differenti che hanno contribuito alla costruzione di un sound più 'corposo' per i nuovi brani".

Parliamo con la cantante del suo tour europeo e dell'imminente data italiana: "Ho appena ripreso il mio tour che mi vedrà prima in UK con tredici sold out, e poi nel resto d'Europa. Sarò in Italia ad ottobre, per la precisione a Milano. Ho preparato uno spettacolo basato sia sui nuovi brani che sui pezzi del passato. Porterò una grande band con me, mixando strumenti musicali 'tradizionali' e synth, parteciperà anche un Dj. Sarà un bel concerto, una grande serata, vi consiglio di non mancare", afferma la Emerald.

"Il palco è il luogo in cui puoi esprimere a pieno le tue emozioni", racconta ancora Caro, "Tra te ed il pubblico si instaura un rapporto emotivo fantastico, è una sensazione difficile da spiegare. Durante i concerti mi piace indossare abiti dal sapore vintage ma con dettagli moderni, come ad esempio la pelle e mi cambio spesso quando posso durante i live. Ricordo ancora il mia prima esibizione dal vivo: avevo undici anni e mi cantavo da sola per il saggio della scuola di musica che frequentavo. La canzone che interpretavo era 'Dream a little dream of me' dei The Mamas and The Papas, è un brano che qualche volta ripropongo anche nei miei show di adesso".

"Per quanto riguarda i miei progetti futuri", conclude l'artista, "sono concentrata sul tour. Dopo l'Europa mi esibirò negli USA, in Australia e in Asia poi a marzo tornerò in UK per i miei primi concerti nelle arene, inclusa la 02 Arena di Londra", afferma Caro Emerald.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.