E' successo nel 2002: 15 febbraio

Morto Tucker, batterista degli Sweet, i re del glam (15 febbraio 2002)

E' morto Mick Tucker, batterista degli Sweet, tra i principali gruppi che infiammarono la scena glam d'inizio anni Settanta. Conosciuti per i loro sgargianti costumi di scena, il trucco e gli incredibili zatteroni, gli Sweet indovinarono alcuni simpatici singoli. Uno di questi, “Ballroom blitz”, irruppe anche nella Top 10 italiana, allora presentata alla radio da Lelio Luttazzi. Tucker abitava a Chorleywood, Hertfordshire, ed aveva 54 anni. Al momento del trapasso, avvenuto a Welwyn Garden City, al suo fianco c'erano la moglie Janet e la ventiduenne figlia Aysten. La causa della scomparsa è da attribuirsi a complicazioni insorte per la leucemia dalla quale era stato colpito cinque anni fa. Col cantante Brian Connolly morto nel '97, gli Sweet rimasti sono solo Andy Scott, il quale abita in Gran Bretagna, e Steve Priest, che vive nei pressi di Los Angeles.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.