Drag-queen e travestiti nel video di Marcella Bella

Drag-queen e travestiti nel video di Marcella Bella
E' "La regina del silenzio" il nuovo singolo di Marcella Bella, accompagnato da un video denuncia. Ambientato nel mondo delle drag-queen e dei travestiti, il video racconta, attraverso le immagini, la solitudine che colpisce tutti i "diversi". La canzone, scritta da Renato Zero e musicata da Gianni Bella, è stata presentata dal vivo, la scorsa domenica 13 ottobre, in occasione della partecipazione di Marcella a "Uno di noi", lo show del sabato sera condotto da Gianni Morandi. "La Regina del silenzio" è tratta dall'ultimo album pubblicato dall'artista lo scorso 24 maggio, intitolato "Passato e Presente" e contenente vecchi successi del suo repertorio e brani inediti nati dalla collaborazione con grandi autori, come Mogol e Bigazzi.


Notizia realizzata con la collaborazione di http://www.musicaitaliana.com
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.