Yes, addio a Peter Banks

Yes, addio a Peter Banks

Peter Banks, chitarrista della formazione originale degli Yes che prestò la sua sei corde ai primi due album in studio della formazione prog-rock britannica, è morto lo scorso venerdì, 8 marzo, all'età di 65 anni: a darne notizia è stato il suo ex collega Billy Sherwood per mezzo della sua pagina ufficiale di Facebook. Stando a quanto emerso in un primo momento, l'artista sarebbe stato ritrovato cadavere nella sua casa di Londra: al momento non si hanno particolari in merito alle cause del decesso.

"E' stato un onore, per me, lavorare con Peter in così tante occasioni: mi mancherà molto", ha commentato Sherwood.

Co-fondatore del gruppo insieme a Chris Squire, Banks fece parte della line-up come elemento effettivo durante le session del primo omonimo album di debutto, "Yes" del 1969, e della seconda prova in studio, "Time and a word", dell'anno successivo, per poi decidere di lasciare la formazione poco prima del primo vero grande successo della band, "The Yes album" del '71, che vide Steve Howe andare ad occupare il posto che lasciò vacante.



Negli anni successivi Banks si dedicò prima ai suoi Flash, coi quali pubblicò tre album tra il '72 e il '73 (più il live "Psychosync", nel '97), poi al progetto jazz-rock Zox and the Radar Boys, nel quale fu coinvolto anche Phil Collins, e alla sua band Two Sides of Peter Banks, nelle fila della quale - oltre allo stesso Collins - trovavano spazio John Wetton (già in Asia e King Crimson) e Steve Hackett (collega di Collins nei Genesis): titolare di cinque pubblicazioni soliste - l'ultima delle quali, "Can I play you something", risale al '99 - il chitarrista si dedicò tanto al lavoro di ricerca sugli archivi del periodo pre-Yes (quando ancora il nome della band era Syn) quanto alle pubblicazioni - in veste di produttore - di "The prog collective", "Songs of the century: an all-star tribute to Supertramp" e "Who are you: an all-star tribute to The Who".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.