Se ne va all'improvviso il direttore del museo dei Beatles

Se ne va all'improvviso il direttore del museo dei Beatles

Jerry Goldman, managing director del Beatles Story di Liverpool, familiarmente conosciuto come "il museo dei Beatles", ha improvvisamente rassegnato le dimissioni e lascerà il posto a fine mese.

Undici mesi fa il direttore aveva accolto al Beatles Story la duchessa di Cornovaglia, Camilla. Goldman, 67 anni, era al timone della struttura, come riporta LiverpoolConfidential, da dodici anni. Le parti coinvolte, attraverso le rispettive dichiarazioni, non forniscono alcuna spiegazione. "E' stato un grande onore dirigere il Beatles Story", ha affermato il diretto interessato. "Il suo successo si deve ad una squadra di livello mondiale, alla quale auguro di continuare sulla strada del successo". Merseytravel, l'ente che quattro anni fa ha acquistato il museo per 8 milioni di sterline, ha dichiarato: "Jerry Goldman ha giocato un ruolo essenziale nel management di una delle attrazioni di punta della città, lo ringraziamo per il lavoro svolto ijn questi anni e gli auguriamo il meglio per il futuro". Si ipotizza, in mancanza di chiare indicazioni, che Merseytravel, che alcuni mesi fa aveva annunciato la decisione di rivedere alcuni aspetti della gestione della struttura, voglia mettere mano ai costi per abbassarli. Goldman guadagnava 70.000 sterline all'anno (circa 85.000 euro) più altre 2000 sterline (circa 2400 euro) al mese per consulenze varie. Per ora non è stato indicato alcun rimpiazzo.











Il Beatles Story aprì i battenti nel 1990. Ieri si è saputo che il regista Ryan White, 31 anni, è riuscito ad ottenere quattro brani originali
dei Beatles - impresa ritenuta quasi impossibile - per il suo docu-film su Freda Kelly, la fedelissima segretaria del Beatles Fans Club.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.