Britney cambia nome al suo ristorante

Britney cambia nome al suo ristorante

Non si chiamerà più Pinkey il ristorante che aprirà Britney Spears nell’ Dylan Hotel di New York.

Il quotidiano Daily News ha infatti spiegato che quello era il nomignolo con cui l’ex-fidanzato Justin Timberlake era solito chiamare la reginetta del pop e, dopo la tanto discussa rottura, Brit ha scelto un nuovo nome per il suo locale: Nyla. Queste due sillabe hanno in realtà un significato ben preciso: NY sta infatti per New York, la città che lei tanto ama, mentre LA si riferisce al suo paese d’origine, la Lousiana. Nel frattempo mamma Lynne ha scritto sul sito ufficiale della figlia (www.britneyspears.com): “Britney è molto eccitata per il suo nuovo progetto. Il ristorante mi ricorda un’elegante sala da ballo del 1800. Britney e io amiamo lo scalone in mogano decorato che conduce alla balconata. Penso che aprirà in maggio”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.