Barry Gibb (Bee Gees) in tour nei luoghi dell'infanzia

Sarà un tour nostalgico, quello che nel prossimo febbraio sarà intrapreso da Barry Gibb. Il cantante, cui il destino ha sterminato la famiglia, peraltro distruggendo così i Bee Gees, inizierà la serie di date battezzate "Mythology" da Sidney e ha fatto sapere che andrà a visitare i posti che frequentò con i fratelli prima che arrivasse la notorietà.

Attivi prima come Rattlesnakes e poi come Wee Johnny Hays and the Bluecats già dal 1955, i Bee Gees ottennero il primo contratto discografico nel 1962. Barry e i gemelli Robin e Maurice Gibb nacquero sull'Isola di Man, si trasferirono da piccoli a Chorlton-cum-Hardy nei pressi di Manchester, poi nel 1958 la famiglia Gibb, con il bebé Andy (1958–1988), emigrò a Redcliffe nel Queensland, Australia. Barry, oggi 66enne, ha detto al "Daily Telegraph" di Sidney: "Sarà un viaggio di ricordi. Tornare in Australia per me sarà come un risveglio. Amo davvero tanto il Paese e penso che mi sentirò sempre come il dodicenne che ero, che amava la spiaggia e le ragazze durante le vacanze estive. Voglio andare a vedere i posti in cui crescemmo, anche se magari gli edifici non ci sono più. Dopo aver perso i miei tre fratelli, voglio riflettere per chiudere un periodo della mia vita". Robin è morto lo scorso 20 maggio, Maurice nel 2003 ed Andy nel 1988.




Contenuto non disponibile







All'inizio dello scorso giugno, a Thame nell'Oxfordshire, centinaia di persone hanno assistito al passaggio della carrozza con cavalli sulla quale era stato collocato il feretro di Robin. C'era anche Barbara Gibb, ultranovantenne, madre del cantante.
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.