Funkmaster Flex dovrà pagare come Puff Daddy?

Il dj newyorchese (e vj di MTV USA) Funkmaster Flex (vero nome Aston George Taylor Jr.) sta combattendo una battaglia legale con Haydee Diaz circa la paternità del piccolo Dante (11 mesi). Entrambe le parti in causa si ritroveranno in tribunale il mese prossimo: la Diaz verrà rappresentata da Suzanne Kimberly (legale vincitrice del recente dibattimento tra Kim Porter e Puff Daddy, vedi news) e Flex dall’avvocato Robert Stephan Cohen (legale del nuovo sindaco di New York, Mike Bloomberg). Flex nega di essere il padre biologico del piccolo Dante e, per provarlo una volta per tutte, ha chiesto di sottoporsi al test del DNA.

La Diaz ha scomodato in questi giorni il Daily News di New York per pubblicizzare questa storia: “Non ho dubbi che Dante sia suo figlio. Lui mi è stato vicino quando ero incinta e ha promesso che avrebbe provveduto a tutto. Ora però si è tirato indietro”.
Il dj ha già una figlia di nove mesi, la piccola Jayden, nata dal suo matrimonio con la presentatrice tv Monica Joseph.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.