Comunicato Stampa: Popa Chubby in concerto

Comunicato Stampa: Popa Chubby in concerto
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


POPA CHUBBY - IN CONCERTO
LUNEDI 4 FEBBRAIO 2002 - SALA MARNA.
P.zza Cesare Da Sesto - Sesto Calende (VA) Ore 22.00.
Prezzo del biglietto € 13.00.
BIOGRAFIA

L’alchimia musicale di Popa Chubby si è evoluta durante i suoi primi 5 album raggiungendo la sua massima potenzialità con “Brooklin Basement Blues”.

L’album abbraccia diversi stili che vanno dal blues al soul, dal rhythm & blues al rock, al jazz al funk e al rap, riflettendo l’atmosfera musicale multi-etnica di New York, la quale pone una particolare enfasi al Blues. Popa dice: “Il blues a New York è una cruda musica urbana che ti colpisce direttamente in faccia. È la personificazione dell’onestà e della realtà, che non mente e non ha pretese”. Popa Chubby si esprime in molti modi. Basta ascoltare l’espressione cordiale in “Shakedown”, fulminante in “If it feels like love”, esotico in “She said evil her name”. Scrivere per lui è raccontare piccole storie dopo aver raccolto aneddoti dalla sua vita di tutti i giorni. Dice: “Il mio primo ricordo è il Bronx. I miei genitori avevano un negozio di dolciumi. Mio padre è morto quando ero ancora piccolo, ha vissuto una vita underground, amava molto il jazz, che mi ha accompagnato per tutta l’ infanzia. Sono cresciuto con i miei nonni italiani, in quanto mia madre non aveva tempo per me, da allora ho iniziato a pensare in maniera molto ribelle. All’età di 13 anni ho avuto il primo approccio con la batteria. Ho scoperto di apprezzare gli Stones, i Led Zeppelin e i sentimentali Queens. Ho iniziato così a suonare il blues heavy metal, poco dopo mi sono occupato della chitarra”. Fece le sue esperienze musicali passando dalla metropolitana alla strada. Nel 1988, passa dalla strada alla sala prove e forma una band. Ci sono voluti ben quattro anni prima che riuscisse a farsi conoscere a livello nazionale. Dal 1992 suona praticamente in tutto il mondo, non c’è Stato in cui non abbia suonato.



LINE UP
TED HOROWITZ – voce / chitarra
LARRY CROCKETT – batteria
KRIS JEFFERSON – basso
MIKE LATTRELL – tastiera>
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.