I Manà in concerto il 7 luglio al Latinoamericando: 'Sarà una sfida'

Ripartiamo dal 2003, ovvero dall'ultima volta che i Manà si esibirono dal vivo in Italia; o riprendiamo il discorso da alcuni anni prima, quando la rock band messicana si fece conoscere dal pubblico di tutto il mondo, collaborando con Santana, e da quello tricolore in particolare dando vita al brano "Eres mi religion" al fianco di Zucchero ("Revolucion de amor", 2002). Nel 2008 poi,  Fernando Fher Olvera e compagni tornarono nel nostro Pease per seguire la promozione dell'allora nuovo disco "Arde el cielo".
Nonostante le ripetute visite in terra italiana e i grandi numeri che accompagnano il nome dei Manà (si parla di

5.590.839 fan su Facebook e 448.707 "follower" su Twitter, oltre ai numerosi premi e riconoscimenti tra Grammy Awards, dischi d'oro e di platino), la formazione latina non si abbandona a facili spudoratezze e, alla conferenza stampa organizzata a Milano, in vista del concerto che la band  terrà il prossimo 7 luglio al Latinoamericando 2012, ha ammesso : "Siamo molto contenti di essere qui, ma sappiamo che sarà una sorpresa. Sarà una sfida creare l'empatia giusta con il pubblico italiano, perché ci rendiamo perfettamente conto di doverci ancora imporre qui come band. E' anche per questo motivo che, d'ora in avanti, cercheremo di tornare più spesso. Oltre tutto sentiamo che c'è una chimica particolare che lega queste due culture".
E così, in occasione della ventiduesima edizione del festival definito come il "sodalizio tra Milano e i popoli latinoamericani", i Manà si faranno portavoce della musica della loro terra, presentando dal vivo la loro ultima fatica in studio, battezzata "Drama y luz": "Solitamente i nostri concerti durano circa 2 ore, ma per l'occasione includeremo in scaletta anche le nostre grandi hit del passato. Per celebrare la nostra storia come band e presentare il nostro presente". "Il Latinoamericando è la cornice giusta per dimostrare quanto c'è nel cuore di noi latini. Dimostreremo quanto forte sia la chimica che scorre tra la nostra e la vostra realtà. Un'alchimia che noi abbiamo imparato a conoscere tempo fa, da quando abbiamo lavorato con Zucchero", hanno spiegato gli artisti, non disedegnando eventuali nuove collaborazioni con qualche artista italiano: "Non c'è mai stata occasione di creare un vero e proprio concerto con Zucchero perché, in tutti questi anni, i rispettivi impegni non hanno mai permesso un incontro. Ci piacerebbe suonare con lui dal vivo, per questo gli abbiamo chiesto di raggiungerci sul palco al Latinoamericando. Stiamo aspettando una risposta. In questo periodo avremo anche abbastanza tempo per poter approfondire la ricerca di musicisti italiani con i quali poter pensare a un'eventuale collaborazione".
Fher ha poi speso qualche parola in merito a "Drama y luz", l'ottavo album all'attivo per i Manà: "E' stato realizzato in un periodo veramente di dramma e di luce. Avevo da poco perso mia madre, subito dopo anche mia sorella morì. Ho trovato il supporto della band e degli amici grazie ai quali sono andato oltre il dramma, trovando la luce. Come diceva sempre mia madre 'libero come un uccello'".
Dopo la tappa milanese al Forum di Assago, i Manà ripartiranno alla volta di Israele, dove saranno di scena al Nokia Stadio di Tel Aviv il prossimo 12 luglio. La serie di concerti riprenderà poi nel mese di settembre in Nord e Sud America. 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.