NEWS   |   Pop/Rock / 17/06/2012

C'è vento. Elton John chiude il concerto

C'è vento. Elton John chiude il concerto

Per fortuna che Elton John era già arrivato a due ore di concerto, altrimenti gli spettatori si sarebbero imbufaliti: chiudere un concerto per
colpa del vento non è certo cosa di tutti i giorni. E' successo ieri sera ad un nuovo spazio all'aperto all'ombra della famosa torre di Blackpool, attrazione turistica, modellata sulla torre Eiffel di Parigi, aperta al pubblico dal 1894. La torre della località del Lancashire è alta 158 metri. Sir Elton si stava esibendo, davanti a 11.000 spettatori, presso la Blackpool Tower Headland; a un certo punto, appunto dopo un paio d'ore di show, la struttura è stata investita da un forte vento. Il Rocket Man allora al microfono ha detto: "Mi dicono che sta arrivando un tempo veramente brutto. La polizia dice che dovete andare via immediatamente, e ordinatamente. Mi spiace ma non voglio che qualcuno si faccia male". Il "Guardian" maliziosamente fa notare che buona parte del pubblico era composta da persone di mezza età. Gli spettatori hanno abbandonato il luogo del concerto senza scene di panico e parecchi, uscendo, hanno acquistato magliette di John. Sir Elton, che non si esibiva presso la località marittima dal 1977, ha fatto a tempo a proporre, tra le altre canzoni, "Saturday night's alright (For fighting)", "Candle in the wind", "Rocket man", "Sacrifice" e "Sad songs".




Contenuto non disponibile







Intanto pare che "The diving board", il nuovo album di John, slitterà. Si dice che il disco, la cui pubblicazione era prevista per il prossimo
autunno, passerà al febbraio 2013.
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi