La regina Elisabetta premia Tom Jones e Dusty Springfield, glorie pop britanniche

La regina Elisabetta premia Tom Jones e Dusty Springfield, glorie pop britanniche
La regina Elisabetta II ha conferito un OBE (Order of the British Empire) a Tom Jones e Dusty Springfield; l'alta onorificenza è stata assegnata al primo per i «servizi resi alla musica e all'entertainment» ed alla seconda per i «servizi resi alla musica pop».
Tom Jones, ex minatore gallese, ebbe il suo primo hit internazionale nel 1964 col singolo "It's no unusual". Sopravvissuto senza troppi problemi al rock, al punk, alla disco ed alla dance, i suoi concerti in Gran Bretagna sono sempre all'insegna del "tutto esaurito", forse perché ha saputo reinventarsi con classe. Sebbene virtualmente sconosciuto in Italia (al punto che un suo concerto milanese ad inizio anni Novanta venne cancellato per mancanza di prevendita), in patria ha collezionato una serie di collaborazioni eccellenti la cui durata temporale la dice lunga: Elvis, Sting, Art Of Noise, Van Morrison, Flood, Wolfgang Press, più un misconosciuto duetto con Tori Amos: lui aveva 54 anni, lei 20, quando assieme registrarono "Wanna get back to you" per il suo album "The lead and how to swing it".
Dusty Springfield fu una delle reginette della musica pop inglese degli anni Sessanta, decennio in cui, dopo il suo distacco dalle Springfields ed il suo primo successo solista nel novembre 1963, con "I only want to be with you", la vide inanellare ben 16 entrate nella Top 10 britannica. Ritiratasi a Los Angeles nel 1972, si riaffacciò brevemente in classifica nel 1987 col singolo "What have I done to deserve this?" dei Pet Shop Boys, numero 2 sia negli USA che in Gran Bretagna.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
13 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.