Tom Waits:
due album nuovi ad aprile del 2002

Tom Waits: due album nuovi ad aprile del 2002
E' stata annunciata l'uscita contemporanea di due album nuovi di Tom Waits: “Alice” e “Red drum” L'etichetta resta la Anti/Epitaph, che aveva già pubblicato il lavoro più recente dell'artista statunitense, “Mule variations”. I dischi, scritti e prodotti da Waits e dalla moglie Kathleen Brennan, verranno pubblicati nello stesso giorno. Entrambi sono stati registrati prevalentemente con strumenti acustici ma dovrebbero essere stilisticamente molto diversi. “Alice” è basato sull'ossessione dello scrittore Lewis Carroll per Alice Liddell, la bambina che gli ispirò “Alice nel paese delle meraviglie” e “Dietro lo specchio”. Il comunicato ufficiale afferma che la musica dell'album è “notturna, suonata da un ensemble moderno con arrangiamenti essenziali e sognanti” e fra i brani inclusi ci sono “Lost in the harbor”, “Table Top Joe” e “Poor Edward”. Da notare che Waits e la consorte avevano scritto nel 1992 le musiche per un musical teatrale basato sullo stesso soggetto e rappresentato al Thalia Theatre di Amburgo sotto la direzione di Robert Wilson. Non è chiaro se il disco conterrà tutti i brani composti in quell'occasione ma il legame con il lavoro teatrale è confermato da “Table Top Joe”, che compare (modificato in “Tabletop Joe”) anche nella tracklist del bootleg “Alice (The original demos)”, contenente provini dei brani destinati allo spettacolo. Oltre al pezzo citato, il disco pirata include dieci strumentali, e tredici canzoni: una priva di titolo, “There's only Alice”, “And no one knows I'm gone”, “Komme nie zu spät”, Hang me in the bottle”, “Down the reeperbahn”, “One, two and through”, “Everything you can think of is true”, “...But there's never a rose”, “What became of old Father Craft”, “Chained together for life” e “Falling down the lane”. Vedremo se e quante di queste riaffioreranno in veste ufficiale. Nell'attesa, è possibile leggerne i testi sull'informatissimo sito “Tom Waits silver cloud lounge”, all'indirizzo www.ripcat.free-online.co.uk/tomwaits.htm
“Red drum” invece prende le mosse dalla storia vera del soldato Woyzeck, raccontata dal poeta tedesco del XIX secolo Georg Büchner. Il personaggio passa attraverso dure esperienze che lo conducono alla pazzia, e l'album viene annunciato come un lavoro dalle atmosfere molto più oscure rispetto a quelle di “Alice” e influenzato da elementi disparati (fra l'altro, la canzone statunitense classica, il cabaret tedesco e la musica cubana). I titoli già noti sono: “Misery river”, “Starving in the belly of a whale” e “God's away on business”. Anche in questo caso c'è un precedente teatrale: lo spettacolo “Woyzeck”, diretto da Robert Wilson e attualmente in tour in Europa. Waits aveva già annunciato l'anno scorso di avere scritto le musiche per il dramma e aveva avanzato la possibilità di trarne un album. I tre titoli anticipati sono presenti infatti fra i brani utilizzati nello spettacolo. Le altre canzoni di “Woyzeck” sono: “Diamond in your mind”, “Overturned pot”, “Another man's vine”, “Everything goes to hell”, “A good man (is hard to find)”, “Coney Island baby”, “It's just the way we are boys”, “Shiny things”, “It's over”, “All the world's green” e “Woyzeck's woe”. I testi dei brani sono disponibili al sito web users.cybercity.dk/~dsl23739/, nella sezione “songs”. Anche in questo caso, non è chiaro se tutti i pezzi saranno inclusi anche in “Red drum”.
Dall'archivio di Rockol - Pillole di saggezza di Tom Waits
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.